Regione

Smog alle stelle, Legambiente lancia il decalogo di autodifesa

vareseoooooNegli ultimi giorni i livelli di polveri sottili a Milano, e in gran parte della Lombardia, sono quasi triplicati, a causa delle condizioni meteorologiche favorevoli all’accumulo degli inquinanti.

Anche i livelli di ossidi di azoto (NOx) iniziano a diventare preoccupanti. E il meteo è implacabile: l’inquinamento continuerà a crescere almeno fino a domenica, con aria destinata a diventare sempre più irrespirabile.

“L’aria è inquinata e lo sarà ancora per giorni – spiega Damiano Di Simine, presidente di Legambiente Lombardia – i livelli di smog a Milano, e nelle altre città lombarde, sono già da emergenza sanitaria e richiedono una comunicazione tempestiva ai cittadini e misure per limitare le emissioni. Ma visto che Regione e Comuni tacciono, i consigli per tutelare polmoni e arterie dei lombardi li diamo noi”.

Legambiente fornisce così un decalogo di raccomandazioni che ogni cittadino può responsabilmente attuare da subito, senza aspettare che le istituzioni trovino un accordo, come sempre tardivo, sulle misure di emergenza.

Il decalogo per l’autodifesa dallo smog:

1. Limitare l’utilizzo degli impianti termici, impostando la temperatura degli appartamenti e negli uffici al di sotto dei 19°C;

2. tenere chiuse le finestre di appartamenti e uffici per evitare di disperdere calore, limitare al massimo il ricambio d’aria;

3. evitare l’uso di auto e moto, e scegliere il trasporto pubblico, o la bicicletta per gli spostamenti urbani;

4. moderare la velocità sulle autostrade a 90 km/h;

5. nel traffico urbano, limitare al massimo le percorrenze e tenere una condotta di guida che eviti brusche frenate e accelerazioni;

6. limitare l’attività fisica sia all’aria aperta e che indoor, in particolare dei bambini;

7. evitare di praticare percorsi lungo strade ad alto traffico, in particolare se in presenza di bambini e lattanti;

8. evitare tassativamente di intasare con le auto le vie che danno accesso alle scuole;

9. non accendere in nessun caso fuochi all’aperto;

10. non accendere caminetti o stufe.

30 ottobre 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs