Varese

A Varese in arrivo Internet ultra veloce, basta un cavo in casa

Internet-300x231Al via il bando di Regione Lombardia per la fornitura di una Piattaforma Integrata per la sperimentazione di servizi a Banda Ultra Larga, comprensivi delle attività di provisioning, delivery e manutenzione, nei Comuni di Monza e Varese. La gara è stata pubblicata lo scorso 24 ottobre sulla Gazzetta numero 122 – serie Gazzetta Ufficiale V Serie Speciale.

“Regione Lombardia ha investito moltissimo per diminuire il ‘digital divide’” ha commentato Claudia Terzi, assessore regionale all’Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile, che ha sostenuto l’operazione. ”Il progetto che vale più di un milione di euro – ha specificato l’assessore regionale – realizza oltre 40 km in fibra ottica, ed era partito nel 2005 e solo ora, grazie all’impegno di Regione Lombardia, arriva alla banda ultralarga”.

Varese e Monza sono infatti tra le prime città d’Europa a sperimentare la banda ultra larga con un sistema che prevede di dare a ogni utente una fibra dedicata. Tecnicamente si chiama architettura ‘Fiber To The Home punto-punto’. L’iniziativa, in particolare, riguarda 500 tra unità abitative, commerciali e strutture pubbliche di Monza e altrettante a Varese e consentirà di disporre di 1Gbps di banda larga (la più ’larga’ d’Europa).

“E non sarà nulla di invasivo” ha detto ancora l’assessore Terzi. “Si tratta di far arrivare nella propria casa un cavetto – ha spiegato – a cui attaccare il modem senza dover buttare giù muri o fare scavi in giardino. Arrivata la fibra ultraveloce, sarà possibile navigare 100 volte più veloce di quanto sia possibile oggi, passando dalla velocità attuale di 30 megabit al secondo a 1000 megabit al secondo”.

“Con Internet ultraveloce – concl ude l’assessore – sarà per esempio possibile scaricare un film in meno di un minuto o telefonare via Skype senza più le solite fastidiose interruzioni”.

 

30 ottobre 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs