Varese

Varese, l’assessore Angelini rilancia l’Expo a misura dei più piccoli

L'assessore Angelini (Ncd)

L’assessore Angelini (Ncd)

Varese, un cantiere di idee e di esperienze: verso Expo 2015″: il progetto, giunto alla seconda edizione e realizzato dall’assessorato a Famiglia e Persona e Università del Comune,  è stato presentato questa mattina dall’assessore Enrico Angelini con i rappresentanti dei vari enti, associazioni e privati che collaborano alle iniziative proposte alle scuole varesine.

Al centro, il fattore educativo, come ha spiegato l’assessore: «Questa edizione della rassegna mondiale non lascerà innanzitutto ai posteri un segno architettonico e infrastrutturale identificativo di un’epoca (come per esempio la Torre Eiffel di Parigi), ma progetti, metodologie, contenuti culturali innovativi. I messaggi e i progetti che Expo 2015 proporrà andranno a chi è adulto ma soprattutto ai bambini, ai ragazzi, ai giovani di oggi.».

«Di questo aspetto – continua l’assessore Angelini – si parla, a nostro avviso, poco o niente. Per questo abbiamo voluto mettere Varese al centro di questa riflessione, creando (insieme al mondo della scuola e ai tanti partner pubblici e privati) il Polo Educazione Expo. Con ciò offriamo un’occasione alle giovani generazioni per vivere da protagonisti ed in modo consapevole, imparando con l’esperienza e non con le teorie astratte. Partecipando ad un’avventura di conoscenza che vedrà coinvolte milioni di persone provenienti da tutto il mondo e che avrà il suo focus a pochi chilometri dalla nostra città buon viaggio dunque a tutti coloro che hanno già partecipato l’anno scorso al polo Educazione Expo di Varese e che si apprestano a farlo in questo nuovo anno scolastico. Anche noi, giovani e adulti, saliamo sul treno che si inoltra lungo la road map che conduce ad Expo 2015, per conoscere e dare il nostro contributo alla nascita del mondo di domani».

I temi dei laboratori e degli incontri, rivolti alle scuole primarie e secondarie (l’anno scorso sono stati coinvolti circa 2mila alunni), sono la cultura del cibo, il movimento, la cultura e la tradizione, l’ecosostenibilità e la formazione.

Si va dal labirinto dei profumi al teatro nell’orto, dalla merenda al doposcuola  al pedibus ai test di attitudine allo sport. Si parlerà poi di riciclo e compostaggio, con spunti di riflessioni e azioni concrete per sviluppare una cultura ecologica ed educare al risparmio, e si farà un viaggio intorno alla terra, tra fantasia e creatività. Saranno anche organizzati percorsi ed itinerari alla scoperta delle tradizioni locali, con visite ad aziende agricole, alle Asparagiaie di Cantello, al Mulino Bernasconi, ai parchi più belli vicini alle scuole. Tanti i momenti di formazione, per ragazzi e docenti, sui temi dell’alimentazione, dello spreco alimentare, dell’acqua, dei disturbi alimentari e delle intolleranze. Nell’ambito del progetto, sono previsti anche due forum/seminari per adulti le cui date, programma e dettagli verranno comunicati in seguito.

Infine il progetto mostra d’arte “Nutrire e nutrirsi”, aperto a tutte le scuole materne, primarie e secondarie del Comune di Varese. Tutte le iniziative sono gratuite, realizzate con il contributo di Fondazione Comunitaria del Varesotto onlus.

Info su www.poloeducazionexpo-varese.it. Le prenotazioni per le scuole potranno essere effettuate a partire dal 30 ottobre  mediante un modulo presente sul sito.

I partner: Istituti comprensivi di Varese, Vivenda Spa, Gruppo Alpini Varese, Kiwanis Varese e Kiwanis Gallarate, Banco di Solidarietà Nonsolopane Onlus, Expo Village, Confagricoltura Varese, Università dell’Insubria, Consulta per la Famiglia, Ufficio Scolastico Territoriale di Varese, Filmstudio90, Liceo Artistico Frattini, Spazio Ascolto via Bagaini 1- sede Varese-Associazione Progetto Panda Onlus, Aspem, Re Mida, Scuola Europea, JRC di Ispra, NaturaSì, Associazione Yacuba, Red Service, Associazione Volontari Ospedalieri Varese, Florovivaisti, Baby Bazar, Centro Sportivo Italiano di Varese.

29 ottobre 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs