Varese

Varese, The Rocky Horror Show, pubblico coinvolto all’Apollonio

Un momento del musical in programma all'Apollonio

Un momento del musical in programma all’Apollonio

Dopo il successo delle repliche di Milano e Torino, sabato 1 novembre arriva all’UCC Teatro di Varese Rocky Horror Live – Concert Tribute, un concerto-rivisitazione in chiave moderna, ma fedele all’originale, del musical rock per eccellenza “The Rocky Horror Show” di Richard O‘Brien.
Uno spettacolo interamente suonato e cantato dal vivo con i testi delle canzoni in lingua originale e i dialoghi tradotti per favorire la partecipazione della più ampia fascia di pubblico.

Dieci attori alternano senza pause parti cantate a parti recitate, con un corpo di ballo che fa da sfondo a quasi ogni scena; il tutto accompagnato da un’orchestra composta da cinque elementi (due chitarre, un basso, doppia tastiera, batteria) e due coriste.  La regia è stata impostata per incentivare al massimo l’audience participation: durante la messa in scena il pubblico viene dotato degli oggetti necessari ed incoraggiato a interloquire con gli attori e ad intervenire direttamente nella recita.

Lo score è dirompente e trascinante, un rock aggressivo capace di mescolare una lucida trasgressione alle arie classiche di Broadway. Quasi tutti i brani sono diventati dei classici: dall’openin’ Science Fiction, dall’irresistibile showstopper Time Warp all’assolo di Frank Sweet Transvestite, alla diabolica e scatenata Hot Patootie (che peraltro aprì a Meatloaf la strada verso un successo mondiale).

Brad e Janet, due casti e timidi fidanzati, decidono di andare a trovare il professor Everet Scott, il vecchio insegnante di scienze che teneva il corso in cui i due ragazzi si erano conosciuti ed innamorati. Durante il viaggio la ruota della loro auto esplode e i due cercano rifugio in un castello dall’aria sinistra. Vengono accolti da un inquietante maggiordomo (Riff Raff) e da un’ambigua domestica (Magenta) e introdotti alla festa che si sta tenendo in onore del Dr. Frank’n’Furter, uno scienziato travestito di dubbie origini. Dopo lo sconvolgente incontro con il padrone di casa, Brad e Janet assistono alla nascita di Rocky, una creatura avvenente e muscolosa: l’amante perfetto che Frank ha creato per soddisfare i suoi desideri più torbidi. Durante la notte Brad e Janet cedono alla seduzione di Frank: in breve si trovano imprigionati nelle sue trame e privati di ogni autonomia di pensiero. Ai prigionieri si unisce anche il Dottor Scott, giunto al castello per indagare sulla scomparsa di suo nipote, Eddie, ex amante di Frank, il cui cervello è stato usato per creare Rocky. Frank approfitta allora della disponibilità di un cast così eterogeneo per realizzare il suo sogno: mettere in scena il Floor Show; utilizzando i suoi ospiti come marionette, li fa esibire in uno spettacolo davvero poco ortodosso. Proprio quando tutti sembrano aver compreso la filosofia che muove i comportamenti di Frank (“don’t dream it, be it”, la ricerca della libertà di espressione con ogni mezzo) Riff Raff e Magenta si ribellano agli atteggiamenti eccessivi del loro padrone e lo uccidono.

Con

Lorenzo Fusoni (Frank’n’Furter), Diego Razionale (Brad Majors), Giada Panato (Janet Weiss), Dario Di Stano (Criminologo), Valentina La Notte (Columbia), Rossella La Notte (Magenta), Roberto Di Stano (Riff Raff), Alessandro Fiorani (Rocky), Diego Sala (Professor Everet Scott), Michael Omassi (Eddie), Guido Block (Usherette).

Corpo di Ballo & Transylvani: Emanuele Arena, Francesca D’Oronzio, Roberta Gigante, Simona Modica.

Orchestra (The Forbidden Planet): Pietro Ubaldi (tastiere), Matteo De Buglio (chitarre), Marco Ponta (chitarre), Antonio Botti (basso), Massimo De Cario (batteria)

Cori: Laura Stefani e Valeria Caprì.

Sabato 1 novembre ore 21.00
UCC Teatro, Piazza della Repubblica – Varese
Per informazioni: Tel. +39 0332 247897 – biglietteria@teatrodivarese.it
Prezzi da 15 a 25 euro

 

27 ottobre 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs