Varese

Varese, Università dell’Insubria, quasi 20% in più di matricole

L'Università dell'Insubria

L’Università dell’Insubria

Le matricole dell’Università degli Studi dell’Insubria per l’anno accademico 2014-2015 sono – al 23 ottobre 2014 – 2499: un numero superiore al totale definitivo degli immatricolati dello scorso anno, pari a 2094. La crescita attuale è del 19,3% e per immatricolarsi c’è tempo ancora fino al 30 novembre, pagando la relativa mora.

“Un dato estremamente positivo, abbiamo superato di molto il numero totale definitivo dello scorso anno, un mese prima della chiusura delle immatricolazioni, e, se consideriamo che ancora adesso ci sono tanti giovani che devono perfezionare l’iscrizione, prevedo una ulteriore crescita delle immatricolazioni all’Università degli Studi dell’Insubria – osserva il magnifico rettore, Alberto Coen Porisini – . La crescita è generalizzata e più o meno riguarda tutti i corsi: già fin dai primi giorni di lezione c’era stata la sensazione di una maggiore presenza in aula”.

Continua il rettore: “Non so se il trend nazionale confermi i nostri dati, ma sicuramente per l’Università degli Studi dell’Insubria un ruolo chiave è quello dell’orientamento che non è il solo Open day, ma l’insieme delle attività che si fanno durante tutto l’anno dentro l’ateneo e fuori dall’ateneo, nelle scuole, nei Saloni dedicati, con iniziative di varia natura. In ogni caso sono convinto che nonostante la crescita degli ultimi anni – nel 2012/13 le matricole definitive sono state in totale 2031 - esistano ancora dei margini di miglioramento” conclude il professor Coen Porisini.

 

24 ottobre 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs