Varese

Varese, “Cooking & Theatre” fa il bis, 14 incontri per gourmet all’Apollonio

Gli organizzatori della bella iniziativa

Gli organizzatori della bella iniziativa

Un’iniziativa varesina doc che ha registrato un bel successo l’anno scorso e che oggi, a pochi giorni dal suo ritorno, già vede attenzione e interesse a Varese, al punto che per le prime date sono in tanti ad essersi prenotati. E’ stata lanciata questa mattina, alla sede dell’Agenzia del Turismo di Varese, la seconda edizione di “Cooking & Theatre”, una serie di incontri per aspiranti chef e attuali buon gustai, che dopo essersi misurati con piatti e ricette corrono a godersi uno spettacolo targato Teatro di Varese.

A presentarlo ai giornalisti è il direttore dell’Agenzia, Paola Della Chiesa, che riconosce nell’iniziativa un ottimo veicolo per promuovere il territorio, le sue eccellenze, la cultura che si fa a casa nostra. L’iniziativa può contare sul sostegno della Provincia e dell’Agenzia, mentre vede assente il Comune di Varese.

Grande patron dell’iniziativa è senza dubbio il direttore del Teatro Apollonio, Filippo De Sanctis, che si presenta in conferenza stampa con un grembiule targato Cooking & Theatre. “Siamo soddisfatti per l’esito che ha avuto lo scorso anno – dice il direttore del teatro di piazza Repubblica – e dunque abbiamo pensato di riproporre questa manifestazione, sia pure arricchita di alcune novità”. Continua De Sanctis: “Siamo felici di unire cultura, teatro e cucina, gli ingredienti che rendono importante l’Italia nel mondo”.

De Sanctis illustra il programma dell’iniziativa: sono 14 gli incontri abbinati agli spettacoli teatrali, a partire dalla prima data, venerdì 7 novembre, quando va in scena “La sposa in blu” con Platinette. Tra le novità di quest’anno anche due incontri di cucina dedicati ai più piccoli (il 7 e il 26 dicembre). E non mancano neppure quattro aperitivi con il marchio prestigioso di Slow Food condotta di Varese.

Protagonista della scuola di cucina è Marco Dossi, più conosciuto come Marco Chef, il cuoco più social del territorio. Saranno sue le ricette, sua la scelta degli ingredienti e suoi i sapienti abbinamenti tra cibi, vini, serate teatrali. E sempre Marco Chef è l’autore di un prezioso ricettario ad hoc che nei prossimi giorni sarà distribuito gratuitamente. “Tra le novità di quest’anno – dice Marco Chef – è la presenza di ricette che possono essere realizzate con il microonde. Così come il ricettario, che si ispira a prodotti del territorio”. Ad affiancare lo chef c’è un gourmet, dal solido intuito gastronomico e dalla raffinata scrittura, il franco-belga Pierre Ley, che opera anche nell’ambito della comunicazione Whirlpool: è Ley ad avere fotografato e tradotto in parole le ricette di Marco Chef sullo sfondo della prestigiosa location offerta da Villa Bossi di Bodio Lomnago. Il tutto affidato al ricettario che accompagnerà questa seconda edizione di “Cooking & Theatre”.

Alla presentazione dell’iniziativa hanno preso la parola anche Laura Ferdin, tra le protagoniste, con Marco Chef, dell’iniziativa Social Gusto, e Claudio Moroni, responsabile di Slow Food di Varese. Main partner dell’iniziativa sono la Whirlpool, Coop Lombardia e Carlsberg Italia.

 

 

23 ottobre 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs