Varese

Varese, il Comune finanzia la Casa Rifugio per donne vittime di violenza

donne_violenza_390Un contributo concreto del Comune di Varese alla lotta contro la violenza alle donne. Questa mattina, nella riunione di giunta a Palazzo Estense, è stata approvata una convenzione tra lo stesso Comune e la Fondazione Felicita Morandi che gestisce la Casa Rifugio per le donne vittime di violenza. Un’iniziativa che riguarda un triennio e che vede un contributo di 50 mila euro tra quest’anno, il 2015 e il 2016.

“Il nostro contributo – spiega Enrico Angelini, assessore Ncd a Famiglia e Persona del Comune – rende stabile e strutturata la possibilità di utilizzare, come Servizi sociali comunali, la struttura che è stata aperta per le emergenze ed è a disposizione di donne e bambini che possono essere così posti in un luogo sicuro, allontanandoli dalla violenza”.

L’importante contributo del Comune si traduce concretamente nel finanziamento di giornate nella Casa Rifugio a disposizione delle vittime della violenza: si tratta di 100 giorni quest’anno, e di 290 giorni in ognuno dei due prossimi anni. “Quello della violenza su donne e minori è un fenomeno che registra un ‘sommerso’ davvero rilevante anche nel nostro territorio – rimarca l’assessore Angelini -. Con la decisione presa oggi in giunta diamo concretezza al lavoro in atto legato al progetto Minerva, finanziato dal Pirellone”.

 

 

21 ottobre 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs