Malpensa

Malpensa, i cani della Polizia Orso e Dogan scoprono un cadavere

poliziaaereiLe unità cinofile della Polizia di Stato di Malpensa nei giorni scorsi hanno rinvenuto in località Sant’Anna di Chioggia (Ve) presso la riserva naturale denominata “Bosco Nordio” un corpo umano in avanzato stato di decomposizione – ischeletrico, sepolto a circa 50 cm. dalla superficie terrena ed appartenente, con elevata probabilità, ad un cittadino moldavo scomparso circa un anno fa.

Nel gennaio del 2013 la sorella del cittadino moldavo Homencu Vitalie di anni 33 ne denunciava la scomparsa presso la Questura di Vicenza. Le indagini avviate dalla Squadra Mobile del capoluogo berico consentivano di accertare che lo scomparso, giunto in Italia per acquistare una autovettura da esportare successivamente nel proprio paese, era stato probabilmente vittima di una simulata rapina messa in atto da due cittadini italiani. A seguito delle confessioni rese da uno dei due rapinatori si apprendeva che il cadavere era stato sepolto in una zona boschiva, senza peraltro fornire indicazioni tali da consentire una circoscrizione esatta del luogo dell’occultamento. I  primi tentativi volti al rintraccio del cadavere davano esito negativo.

Il giorno seguente venivano impiegati i cani della Polizia di Stato dello scalo aereo di Malpensa, “Orso e “Dogan”, addestrati alla ricerca di tracce ematiche e resti umani i quali fiutavano su una stradina sterrata dell’area boschiva, indicata dal reo confesso come luogo ove il moldavo era stato ucciso, delle tracce ematiche, naturalmente non visibili atteso il notevole lasso di tempo trascorso dall’evento criminoso. A distanza di circa 30 metri dalla stradina Orso e Dogan soffermavano la loro attenzione in un punto ben preciso della zona; a seguito dello scavo del terreno si rinveniva il corpo.

18 ottobre 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs