Varese

Varese, dopo la guerra dei cipressi, inaugurati i pannelli sui Monumentali

La presentazione dei pannelli ai Giardini Estensi

La presentazione dei pannelli ai Giardini Estensi

Restano al centro dell’attenzione, gli alberi, a Varese. Un fatto del tutto scontato, se vogliamo, in un agglomerato urbano che venne battezzato “città giardino” (o “città dei giardini” come chiarisce l’agronomo Daniele Zanzi).

Così, dopo la lunga settimana che ha portato le troupe televisive ai Giardini Estensi ad occuparsi della guerra tra tassi e cipressi, un’attenzione legata all’iniziativa del coraggioso Michele Forzinetti, ora vengono inaugurati i cartelli che guidano – per ora solo ai Giardini Estensi e a Villa Mirabello – varesini e turisti alla scoperta degli alberi monumentali. Certo, come chiariscono gli esponenti del Comune, siamo al risultato di un lungo lavoro, che potrebbe in futuro allargarsi anche agli altri parchi: il primo sarà quello di Villa Mylius.

L’assessorato alla Tutela Ambientale, con il contributo del Distretto del Commercio, ha progettato una nuova cartellonistica per la presentazione dei 25 alberi all’interno dei Giardini Estensi e del Parco Mirabello che possono essere definiti “monumenti viventi”. A presentarla, questa mattina, gli assessori Stefano Clerici e Sergio Ghiringhelli, con la manager del Distretto del Commercio Alessia Uboldi e la referente del Verde Pubblico Lorenza Castelli.

«Varese è smart city – ha spiegato Alessia Uboldi -: i cartelli rientrano nel quinto bando dei distretti, di Regione Lombardia. Ogni cartello ha un QR Code per ottenere tutte le informazioni». «Abbiamo aderito con piacere al progetto dell’assessorato al Verde pubblico – ha precisato Ghiringhelli -: fare promozione del territorio è proprio questo. Molto importanti sono i bandi per i finanziamenti, soprattutto in vista di Expo2015». «Il finanziamento, pari a 6900 euro, ha permesso di realizzare i cartelli, 13 in tutto, tre agli ingressi, uno per il Cedro del Libano e altri 9 per gli alberi più significativi – spiega Clerici -. E’ importante divulgare ciò che abbiamo, il grande patrimonio di parchi, giardini e alberi monumentali. Non siamo secondi a nessuno. Il cedro del parco Mirabello ha 165 anni, e ha un diametro di 10 m. In Libano i cedri arrivano a 2mila anni e arrivano a 15 metri…quindi il nostro è molto rappresentativo, un esemplare unico! Tutte le spiegazioni tecniche, storiche e mitologiche sono anche in inglese, per i visitatori, per Expo e per il futuro».

Sono stati realizzati tre nuovi pannelli con struttura metallica, collocati all’ingresso dei Giardini Estensi, all’ingresso del Parco Mirabello in piazza della Motta e all’ingresso di via Verdi, un pannello illustrativo del Cedro del Libano sul lato del

9 ottobre 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

 
 
kaiser jobs