Varese

Gli Alpini di Varese e di Capolago donano il Libro Verde al sindaco

Il Libro Verde della solidarietà consegnato al sindaco e all'assessore Angelini

Il Libro Verde della solidarietà consegnato al sindaco e all’assessore Angelini

Dove c’è la solidarietà ci sono gli Alpini. Feste benefiche, ospedali da campo, aiuti a chi ne ha più bisogno. Questa mattina gli Alpini di Varese e Capolago, con Silvio Botter, Antonio Verdelli e Luigi Mucin hanno consegnato al sindaco Attilio Fontana e all’assessore a Famiglia e Persona Enrico Angelini il Libro Verde della solidarietà 2013, che raccoglie le attività svolte in Italia dal 2013.

«Grazie agi nostri Alpini per  attività del 2013: loro ci sono sempre. Se c’è una necessità gli Alpini sono presenti con efficacia e nel silenzio. Grazie a nome dell’intera città».

«La cronaca è piena di fatti negativi – ha detto Botter -: è bello ricordare però che esiste la solidarietà, ci sono persone presenti in momenti e situazioni difficili. Il libro verde contiene le attività non istituzionali di noi Alpini. A livello nazionale sono stati raccolti 6 milioni e 865 mila euro destinati a opere benefiche e si sono lavorate 58 milioni e 104 ore, a favore di anziani, bambini, persone in difficoltà».

Un ringraziamento particolare è arrivato anche dall’assessore Angelini: «La presenza a Varese è costante, a fianco degli ultimi, degli anziani, delle feste organizzate per i bambini. Se la collettività ha bisogno, gli Alpini ci sono sempre! ».

Il referente Verdelli spiega: «Se ci fosse una classifica noi siamo ben messi! Siamo infatti tra i primi 30 gruppi in Italia con le nostre attività, con circa 4200 volontari! Il gruppo di Varese ha raccolto e donato a varie associazioni 19.798 euro, con 1489 ore, il gruppo di Capolago 14.950 euro per 1677 ore».

 

 

8 ottobre 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi