Varese

“La storia di Agata e Oreste”, dalla Manfredini un libro per imparare e divertirsi

Le autrici del volume presentato a Villa Recalcati

Le autrici del volume presentato a Villa Recalcati

Una scelta azzeccata, da parte degli organizzatori del Premio Chiara-Festival del Racconto, quella di riscoprire il “Chiarabimbi”, appuntamenti fatti su misura dei più piccoli che nei primi anni del Chiara erano inclusi nel programma del premio. Un bel ritorno che ha messo al centro dell’attenzione, presso Villa Recalcati, il secondo volume della Collana Manfredini pubblicata da Pietro Macchione editore e coordinata dalla giornalista Anna Botter Malnati. E’ appena uscito il simpatico volume “La storia di Agata e Oreste”, una bella storia per i più piccoli (ma non solo) scritta da tre maestre della scuola Manfredini, Laura Pigionatti, Federica Menefoglio e Veronica Sassi. Nel volume sono comprese illustrazioni di Maddalena Clericetti, anche lei insegnante nella stessa scuola.

La sala di Villa Recalcati era strapiena, con tanti bambini che hanno seguito la storia di Agata e Oreste raccontata da una decina di allievi della Scuola di teatro e musical Splendor del Vero, diretti, in un angolo, dalla brava Luisa Oneto. In sala erano presenti, oltre a Bambi Lazzati, direttrice del Premio Chiara, e all’editore Macchione, anche il presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo e il vicesindaco del Comune di Varese Carlo Baroni. Sul grande schermo sfilavano le immagini colorate della Clericetti: Bufor, Palù, Gina e Gea, alberi, case e castelli. Sul palco, coordinate dalla giornalista Silvia Giovannini, le maestre-autrici che hanno svelato come dietro alla favola raccontata nel volume ci sia un solido progetto educativo e culturale.

“La finalità di questo volume – spiega Laura Pigionatti – è quella di insegnare agli allievi di leggere e scrivere. E la modalità più adatta per raggiungere questo obiettivo ci è sembrata la favola, che consente ai bambini di identificarsi con i due personaggi protagonisti, di seguirne le vicende, di condividerle”. Una favola che è stata costruita insieme dalle tre maestre. Seguendo un metodo che ha illustrato Federica Menefoglio: “Personaggi e storia li abbiamo pensati insieme, ma poi ognuna ha messo qualcosa di proprio”. “Abbiamo cercato di insegnare tante cose diverse – rimarca Veronica Sassi -: l’alternarsi delle stagioni, come ci si può orientare, la bellezza della musica”. “E’ un libro che risponde al nostro progetto educativo – le fa eco la Pigionatti -, che cerca sempre di tenere insieme tutta la realtà, anche se non è sempre facile”.

Non manca neppure la testimonianza dell’illustratrice del volume, Maddalena Clericetti, anche lei insegnante alla Manfredini. “Ho una vera passione per il disegno e ogni spunto per disegnare è gradito”, dice la Clericetti. “E come era già accaduto nel primo volume della collana, anche questa volta mi ha aiutato mia figlia Veronica: io disegnavo e lei colorava i miei disegni”.

 

 

5 ottobre 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs