Varese

Varese, chierichetto di Valle Olona scrive a Francesco. E il Papa risponde

Papa Francesco

Papa Francesco

Ha atteso un anno Alessandro Giudice, giovane 18enne varesino, ma alla fine Papa Francesco gli ha risposto con una lettera che, nell’impostazione, appare la dicitura Segreteria di Stato del Vaticano.

Ale, chierichetto impeccabile della parrocchia di Valle Olona, grande sportivo (calcio e basket sono le sue passioni) simpatico, solare, sorridente e amico di tanti, un anno fa ha scritto a Papa Francesco, contagiato dal suo sorriso. Ieri è arrivata finalmente la risposta, che Alessandro ha mostrato con grande orgoglio.

Ecco la lettera inviata da Alessandro: “Caro Papa Francesco, come stai? Io voglio conoscerti perché sei troppo simpatico e sorridi sempre. La tua piazza è sempre pienissima di gente e sembra che tu voglia abbracciare tutti. Lo so che sei molto impegnato e hai tante cose da fare e tante persone importanti da incontrare, ma vorrei diventare tuo amico e dire ai miei amici che ti ho conosciuto veramente. Io mi chiamo Alessandro, ho 17 anni e ho la Sindrome di Down e tifo Milan, mio fratello Andrea ha 14, non è Down ma ha un carattere…”.

Continua Ale: “Mia mamma si chiama Laura e mio papà si chiama Pino, ma lui è in Paradiso da tanti anni. Io lo saluto guardando il cielo e quando il cuore mi batte forte è perché mi sta parlando, poi dico alla mamma cosa mi ha detto. Quando chiedo perché sono Down tutti mi dicono che è perché sono speciale, ma sono anche furbo perché quando non voglio fare qualcosa dico che non posso perché sono Down. Frequento la scuola La Nostra Famiglia e ho tanti compagni, ci sono ragazzi Down come me e altri che hanno caratteristiche diverse e siamo tutti amici. Io e Andrea andiamo all’oratorio, lui frequenta il Gruppo Adolescenti, io invece faccio il chierichetto e quando guardo Gesù sulla croce in chiesa vorrei medicare le sue ferite con dei cerotti e il disinfettante rosso ma la croce è troppo in alto. Devo convincere don Guido ad abbassarla. Spero tanto di conoscerti. Per adesso ti saluto dalla televisione. Ciao Francesco”.

Nella risposta, che è stata scritta, a nome di Francesco, da monsignor Peter B. Wells, si legge: “Sua Santità, Che ti pensa con amorevole tenerezza, ringrazia per i sentimenti che hanno motivato il filiale gesto e, mentre invoca l’intercessione della Madre di Dio, di cuore imparte a te, ad Andrea e alla Mamma la Benedizione Apostolica, estendendola volentieri ai compagni di scuola, al Rev.do Don Guido e alle persone care”.

 

1 ottobre 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Varese, chierichetto di Valle Olona scrive a Francesco. E il Papa risponde

  1. Luigi De Bellis il 3 ottobre 2014, ore 04:15

    La semplicità nella Fede ed il coraggio di essere sempre e stessi, premia la costanza ed il rispetto delle altrui persone. Chi non vuole bene al carissimo e simpaticissimo Papa Francesco? Avere la fortuna di poterlo abbracciare, salutandolo, sarebbe il massimo per
    ogni Sua pecorella: dell’immenso gregge esistente.

Rispondi

 
 
kaiser jobs