Varese

Varese, Note di Scena, nuova stagione all’insegna della contaminazione

Da sinistra Nardi, Bowie, Rossini e Todisco

Da sinistra Nardi, Bowie, Rossini e Todisco

Presentazione questa mattina la prima parte del nuovo cartellone Note di scena, la stagione promossa da Filmstudio 90 al Cinema Teatro Nuovo di Varese e che per la prima volta presenta il loro di Convergenze, il bando Cariplo vinto da un cartellone di realtà associative, tra cui lo stesso ente promotore. “Abbiamo lanciato questa stagione 4 anni fa – spiega il patron Giulio Rossini – con il duplice significato di appunti di teatro e di note musicali, per ribadire l’0biettivo di cercare nuove strade, ma anche di puntare sulla contaminazione e sul dialogo tra arti diverse”.

Continua Rossini: “Voglio insistere che lo spettacolo dal vivo o viene sostenuto e finanziato, oppure non può andare avanti. In questo senso vogliamo mandare un segnale alle istituzioni, a partire dal Comune. E a proposito di ciò, il Comune ha offerto un appoggio esterno alle iniziative di Convergenze, mentre avremmo preferito che restasse un partner a tutto tondo. E’ questa la ricetta fondamentale: fare squadra, restare tutti uniti”. Un cartellone, quello di Note di scena, che Rossini definisce “particolarmente ricco e significativo, che rappresenta un salto di qualità rispetto al passato”.

Si parte con lo spettacolo “Semplicemente Mia”, lo spettacolo liberamente tratto dal libro di Aldo Nove su Mia Martini. Andrà in scena giovedì 2 ottobre dopo che aveva ottenuto uno straordinario successo al Santuccio per la prima. La regia è di Michele Todisco, che ha illustrato i contenuti della piece teatrale, mentre ad interpretare Mia sarà ancora Clarissa Pari, mentre le canzoni dell’artista verranno reinterpretate da Laura Fedele, che leggerà le parti narrative al posto di Sara Pennacchio, che aveva partecipato alla prima.

Poi due pellicole: la prima giovedì 9 ottobre, la vita del musicista Rocco Granata proposta in un film con l’attore Luigi Lo Cascio dal titolo Marina, di Stijn Coninx, e poi, giovedì 16 ottobre, la pellicola 365. Paolo Fresu. Il tempo di un viaggio, dedicato all’esperienza musicale del trombettista sardo, un film di Roberto Minini.

Dopo il concerto con uno dei grandi vecchi della musica sudamericana, Carlos Caceres, venerdì 31 ottobre, arriva Lucilla Giagnoni che con Fiammetta Fazio propone, lunedì 3 novembre, lo spettacolo Oltre la fine, la città nuova. Giovedì 20 novembre una nuova produzione di Giorni Dispari Teatro di Serena Nardi dal titolo Le cognate, tratto da Michel Tremblay, così come giovedì 27 novembre sarà presentato il nuovo spettacolo di Jane Bowie La mia grande guerra, testimonianze e racconti dedicati alla Prima guerra mondiale. Chiusura il  giovedì 4 dicembre con il concerto del Max De Aloe Quartet, che proporrà live l’ultimo disco Borderline.

 

 

 

 

26 settembre 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs