Regione

Regione, Maroni: “io sto dalla parte delle Camere di commercio”

La Camera di commercio di Varese

La Camera di commercio di Varese

“Noi siamo dalla parte delle camere di commercio e delle imprese. Ridurre indiscriminatamente il contributo al sistema camerale vuol dire danneggiare le imprese, con riflessi negativi sull’azione di sostegno a queste da parte della Regione. Il tema delle camere di commercio ci sta particolarmente a cuore”.

Lo ha detto il presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni, a margine della presentazione oggi del “Passaporto etico internazionale”, a cui ha partecipato Francesco Bettoni, presidente di Unioncamere Lombardia e dell’associazione temporanea di scopo “Sistema Brescia per Expo 2015″.

“Abbiamo istituito un tavolo ad hoc per contrastare questa riforma sbagliata del Governo – ha aggiunto Maroni – , che riduce in modo indistinto e indifferenziato, col criterio dei tagli lineari; penalizza le eccellenze e rischia di bloccare l’attività meritoria che le Camere di commercio in Lombardia svolgono. Che non rappresentano un costo per le imprese: il sistema camerale in Lombardia è un vantaggio”.

“Questa iniziativa governativa – ha detto il presidente – rischia di danneggiare le imprese, senza che incida sui costi. E rischia anche di danneggiare le nostre iniziative in tema di Expo, in particolare il bando scaduto ieri a cui hanno partecipato le Camere di commercio che in ogni provincia hanno raccolto le iniziative da cofinanziare insieme a Regione in vista di Expo e durante l’esposizione”.

“Nei prossimi giorni valuteremo tutte queste iniziative, noi abbiamo già messo 10 milioni di euro. Vedremo come andrà a finire” ha detto Maroni. E in tema di aiuti, Maroni ha ricordato che “nei giorni scorsi abbiamo approvato una delibera che introduce una novità nel fondo ‘Credito in cassa’, istituito l’anno scorso per aiutare i comuni a pagare i debiti verso le imprese, senza violare il patto di stabilità. Cinquecento milioni di euro destinati al ’Business to Business’, per consentire alle imprese di pagare le imprese”.

 

26 settembre 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti a “Regione, Maroni: “io sto dalla parte delle Camere di commercio”

  1. Carlo il 27 settembre 2014, ore 17:56

    E quali sarebbero le opere meritorie della Camera di Commercio? Sono un’istituzione che non serve a un tubo se non a drenare denaro alle aziende.

  2. Sergio Ghiringhelli il 28 settembre 2014, ore 08:24

    Nell’ultima settimana , solo grazie alla Camera di Commercio , abbiamo realizzato il più bel
    Evento che si svolge in Citta’ , Agrivarese.
    Sempre grazie alla Camera , Oggi abbiamo incontrato il responsabile Lituano per Expo ,
    Con prospettive di collaborazione con questa Repubblica , e in questo caso la collaborazione significa lavoro.
    E tra pochi giorni rendiconteremo sempre alla Camera le spese sul Bando annuale che la stessa dedica ai Distretti del Commercio.
    E stiamo parlando di una sola settimana di attività che un solo Comune intrattiene con l’Ente che lei dice non servire a un tubo.
    Mi dia retta , sono ben altri gli Enti inutili e da tagliare nel nostro paese. Ma , si preferisce far morire quelli che funzionano.

    Sergio Ghiringhelli
    Ass.rre Comune di Varese

Rispondi

 
 
kaiser jobs