Varese

Varese, nuovo Consiglio per sfiduciare il forzista Clerici. A porte aperte

consiglio comunale VareseE’ uscita dalla Conferenza Capigruppo la decisione di mettere all’ordine del giorno la nuova richiesta di ritirare le deleghe a Stefano Clerici, assessore di Forza Italia. Dopo il voto che ha rimandato la prima richiesta, questa volta la richiesta delle opposizioni chiede di valutare negativamente scelte amministrative e comportamenti dell’assessore.

La seduta del Consiglio è in programma per il 16 ottobre, e a firmare la richiesta al sindaco di “dimissionare” il giovane assessore sono stati il capogruppo Pd Fabrizio Mirabelli, il Sel Rocco Cordì, il leader di Movimento Libero Alessio Nicoletti, il consigliere di Varese & Luisa Luciano Ronca, il consigliere del Movimento 5 Stelle Francesco Cammarata. Certamente la novità fondamentale rispetto all’ultima seduta la scelta di tenere la seduta del parlamentino cittadino a porte aperte, consentendo quindi ai varesini di assistere in diretta al dibattito e al voto. La modalità di quest’ultimo sarà lo stesso Consiglio a derminarla, se debba essere voto segreto o no.

Resta infine l’aspetto politico: il fatto che il Consiglio comunale di Varese sia stato convocato il 16 ottobre comporta che si svolga dopo il voto che determinerà, domenica 12 ottobre, il nuovo presidente e il nuovo Consiglio della Provincia di Varese. Si può ipotizzare che i vincoli di maggioranza a Palazzo Estense potrebbero essere allentati, dato che, come è risaputo, in occasione del voto provinciale il centrodestra ha subìto una clamorosa spaccatura con Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia da una parte, e Pd e Ncd dall’altra. Il voto provinciale potrebbe così provocare delle ripercussioni sul voto in Consiglio comunale.

23 settembre 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs