Busto Arsizio

Busto Arsizio, 26 studenti alla “Settimana da Bio” organizzata dall’Insubria

laboratorio_analisiDall’1 al 5 settembre 2014 il Dipartimento di Scienze Teoriche e Applicate dell’Università degli Studi dell’Insubria organizza a Busto Arsizio la seconda edizione di ”Una settimana da Bio” uno stage nei laboratori di ricerca della sezione Biomedica della sede di via Manara dell’Università degli Studi dell’Insubria.

Gli studenti in arrivo quest’anno sono 26, provengono dalle scuole superiori di Varese e dintorni, Como, Lecco, Bergamo, Milano, e in quattro arrivano dal sud, tre da Napoli e una ragazza da Messina. Si tratta di studenti del quarto anno, con un curriculum studiorum brillante e uno spiccato interesse per gli studi universitari in campo biologico.

“Ci sono pervenute una cinquantina di richieste di stage a fronte di venti posti, per questo abbiamo aumentato il numero dei posti disponibili, anche se non siamo riusciti ad accettare tutte le domande – commenta la professoressa Nicoletta Landsberger, professore associato di Biologia Molecolare e coordinatrice dell’evento -. I partecipanti alla prima edizione sono rimasti soddisfatti dall’esperienza al punto che una ragazza ha deciso di iscriversi all’Università dell’Insubria al corso di laurea in Scienze e Tecnologie Biologiche e uno studente napoletano ci ha fatto talmente tanta pubblicità positiva, che quest’anno solo da Napoli ci sono arrivate otto richieste di partecipazione”.

Il calendario prevede un impegno quotidiano dalle 9.30 alle 17.30: gli studenti seguono un percorso di laboratorio molto complesso e una lezione al giorno a cura di un docente universitario. La settimana si conclude con un pranzo il 5 settembre, nella sede di via Manara.

“I partecipanti avranno la possibilità di sperimentare concretamente che cosa significhi “fare ricerca”: impareranno a clonare il DNA nelle cellule batteriche – principio base della ingegneria genetica – per poi introdurlo nelle cellule di mammifero in coltura e seguire mediante moderni approcci di biologia cellulare e molecolare l’espressione di un gene specifico” spiega la professoressa Landsberger.

Ai partecipanti sarà rilasciato un attestato dello svolgimento dello stage, inoltre, gli studenti che lo richiederanno potranno sfruttare queste esperienza seguiti dai docenti universitari per la preparazione della tesina di maturità.

21 agosto 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs