Varese

Varese, sempre più contrari al taglio degli alberi. Lunedì presidio

Palazzo Estense

Palazzo Estense

Crescono in città i malumori verso l’annunciato abbattimento dei cipressi ai Giardini Estensi da parte del Comune di Varese. Un’iniziativa portata avanti dall’assessore alla Tutela Ambientale Stefano Clerici. Dopo l’appello al Comune da parte del consigliere comunale di Movimento Libero, Alessio Nicoletti, di tornare sui suoi passi (nella sua pagina Facebook tanti rispondono all’appello), è partita anche in rete la mobilitazione.

Tra coloro che si oppongono anche il professor Valerio Crugnola, che ha lanciato l’idea di organizzare per lunedì prossimo un presidio contro il taglio degli alberi ai Giardini Estensi.

Direi di iniziare il presidio alle 8″, scrive il professore. E continua: “I cipressi votati all’olocausto da parte dei razzisti arborei sono 16. Per presidiarli con un abbraccio che inibisca e dissuada le truppe d’assalto motoseghiste (X Mas: Moto d’Assalto Seghiste), occorrono almeno quattro persone ciascuno: in tutto, almeno 64 persone. Ci vogliono dei cambi, e dei sistemi di allerta. Dobbiamo essere almeno in cento. In meno, rischieremmo, anche se avremo comunque successo, perché il nostro gesto non passerà inosservato e scuoterà le coscienze dei cittadini, mostrando di quale pasta è fatto il falso localismo elettoralistico e cialtrone, e di quale altra pasta siamo fatti noi, che amiamo sul serio la nostra terra e la vogliamo difendere, con mezzi pacifici, impolitici ma non apolitici o antipolitici”.

14 agosto 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs