Luino

Luino, espulso marocchino per violenze sulla convivente

auto-polizia-23112012Nella giornata del 5 agosto scorso gli agenti del Settore Polizia di Frontiera-Commissariato di Luino hanno denunciato un cittadino straniero e proceduto all’espulsione dello stesso con la collaborazione dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Varese.

Tutto nasce da una denuncia sporta presso l’Ufficio di Polizia di Luino da una donna, residente, la quale ha riferito agli agenti di aver subito ripetute violenze da parte del suo ex convivente, tanto da ricorrere alle cure del locale Ospedale, ove il personale sanitario ha riscontrate lesioni guaribili con prognosi di 20 giorni.

Gli agenti di polizia, sulla base delle informazioni fornite dalla vittima, hanno individuato e fermato l’uomo, un cittadino marocchino di 28 anni, privo di permesso di soggiorno, pregiudicato per reati vari. Il nordafricano, riconosciuto come l’autore delle violenze è stato denunciato per percosse, lesioni, violenza sessuale e furto.

Dopo gli adempimenti di rito, il marocchino è stato condotto presso un C.I.E. (Centro Identificazione ed Espulsione) per la successiva espulsione del territorio nazionale.

7 agosto 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs