Regione

Regione, raggiunto accordo su cassa in deroga fino a dicembre 2014

10313380_480663022034406_4033612237570517635_nIn seguito al varo del decreto interministeriale Lavoro-Economia firmato lo scorso 1° agosto, che riordina i criteri di concessione della cassa e della mobilità in deroga, anche in Lombardia si è tenuta stamani, presso la Regione, una riunione tra le parti sociali e istituzionali, al termine della quale è stato raggiunto un accordo sulle modalità per garantire l’utilizzo degli ammortizzatori sociali in deroga fino al 31 dicembre 2014.

I principali contenuti dell’accordo riguardano:

1) La possibilità, per le lavoratrici e i lavoratori delle aziende interessate, di usufruire della cassa in deroga fino alla fine del 2014, con l’unica restrizione del non superamento degli 11 mesi di fruizione nell’arco dell’anno in corso. Per raggiungere questo obiettivo le Organizzazioni Sindacali lombarde, confederali e di categoria, avevano dato vita a molte iniziative unitarie di lotta, l’ultima il 22 luglio in piazza Montecitorio.

2) L’estensione della platea che può usufruire della cassa in deroga ai lavoratori somministrati e agli apprendisti.

Per quanto riguarda la mobilità in deroga, viene confermata la possibilità di usufruirne ma con il limite dei 7 mesi nel 2014. Quello firmato stamani in Regione è un accordo quadro; le modalità operative verranno sottoscritte nei primi giorni del mese di settembre.

“Siamo soddisfatti per l’intesa raggiunta, ha detto Daniele Gazzoli, della Segreteria della CGIL Lombardia. –  Questo accordo è importante perché dà certezza e prospettive a decine di migliaia di lavoratrici e lavoratori che, senza questo accordo, molto probabilmente avrebbero ricevuto le lettere di licenziamento a fine agosto. Ora occorre dare strutturalità ad un sistema di garanzie che ancora non riesce a coprire tutta la platea di lavoratori interessati”.

 

5 agosto 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs