Varese

Varese, bagno di folla per la ministra Boschi alla Festa Democratica

La ministra Boschi

La ministra Boschi

Al suo arrivo a Varese, alla Festa democratica della Schiranna, anche la ministra Maria Elena Boschi, ministro delle Riforme Costituzionali, è entrata nel clima “mondiale”. Ad incontrarla e donarle la maglietta della Nazionale sono arrivati i fratelli Abbagnale, che si sono intrattenute con la ministra che è un po’ il volto sorridente del governo Renzi. Nel pomeriggio alla festa Pd alla Schiranna è stata accolta e accompagnata a fare un giro nelle cucine e tra i volontari della festa dal segretario Pd regionale Alessandro Alfieri, con i deputati Daniele Marantelli, Angelo Senaldi e Maria Chiara Gadda. 

Come ha rimarcato la ministra, a proposito del cammino delle riforme, “il nostro obiettivo è fissato per l’8 agosto, sempre che non vi siano opposizioni che possano farla slittare. In questo caso andremo avanti a oltranza come giusto che sia. Non è una dramma, lavoreremo di più e faremo qualche giorno di ferie in meno. In nessun Paese democratico un’opposizione può con l’ostruzionismo bloccare un Paese impedendo alla maggioranza di portare avanti gli impegni presi davanti al Paese”. La Boschi non nasconde qualche dubbio sul Carroccio: “Calderoli è uno dei relatori che ha contribuito alla stesura di questo testo, mentre oggi stracciano la Costituzione dicendo che è uno scempio e marciano verso il Colle. Personaggi da Pirandello”.

Ma la politica cambierà davvero? Sarà davvero capace di avviare una autoriforma? “La riforma della politica è solo un tassello di un puzzle molto più ampio a cui il governo sta lavorando. Penso ad esempio la riforma in atto dell’amministrazione pubblica, la Giustizia, il Fisco con la quale 3o milioni di italiani potranno vedere la propria posizione a livello telematico. Deve comunque cambiare il modo di fare la politica altrimenti non saremo credibili su tutte le riforme”.

Certamente il Pd è cambiato, e sta cambiando. “Come Pd abbiamo fatto un investimento anche sulla nuova classe dirigente così come abbiamo rivoluzionato la base con giovani e giovanissimi segretari. Tanti hanno votato per la prima volta il Pd e questo significa che tanta vuole cambiare e noi questa responsabilità la sentiamo. Così come accade in Lombardia dove il Pd ha ottenuto grandi risultati, ma continua a restare all’opposizione in consiglio regionale. Tuttavia vuol dire che una grande parte dei lombardo vuole cambiare e noi ci teniamo pronti per le prossime elezioni”. 

 

26 luglio 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Varese, bagno di folla per la ministra Boschi alla Festa Democratica

  1. Il ministro Maria Elena Boschi alla Schiranna il 27 luglio 2014, ore 23:06

    […] come i quotidiani e i siti di informazione Prealpina, La Provincia, Varesenews, VareseReport e Varese7press hanno riferito dell’incontro del ministro Maria Elena Boschi alla Festa della […]

Rispondi

 
 
kaiser jobs