Varese

Varese, ai Mondiali le varesine Calabrese e Broggini. E tutti tifano per loro

Calabrese e Broggini

Calabrese e Broggini

Rappresentanza azzurra molto numerosa ai Mondiali di Canottaggio Under 23 in corso sul Lago di Varese alla Schiranna. E tanti i frutti di impegno e dedizione mostrati dai canottieri azzurri, maschi e femmine. Non buona la prima, invece, per l’otto femminile che si è disputato in un tifo chiassoso sulle acque del Lago attorno a mezzogiorno. Una gara durissima, sulla distanza di 2 chilometri, che ha visto tagliare il traguardo alla locomotiva americana, davanti alle barche di Austria, Gran Bretagna e Italia.

Nell’otto azzurro femminile che ha concluso la gara al quarto posto si sono impegnate anche le varesine Veronica Calabrese e Ilaria Broggini, entrambe della Canottieri Gavirate. Una gara dura, che ha messo alla prova le atlete azzurre. “Abbiamo fatto il nostro – dice la Calabrese -, non è stato facile, vedremo domani”.

La Broggini non era in perfette condizioni fisiche, ma ci ha messo tutto l’impegno possibile. “Siamo partite bene, io avevo un po’ di febbre, ma ho cercato di stringere i denti”. E’ il debutto per questo otto e dunque, forse, non ancora totalmente affiatato. “Vi assicuro che comunque abbiamo cercato di fare del nostro meglio”. E, per quanto riguarda Varese come campo gara? “E’ bello remare a Varese – dice la Broggini -, ma anche un po’ stressante: tutti gli amici ti vengono a guardare e così sei ancora più obbligata a dare il meglio”.

24 luglio 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs