Varese

Varese, maxischermo in piazza Monte Grappa. Ci sarà il countdown per Expo

Ghiringhelli e Gandini

Ghiringhelli e Gandini

Viene cambiato il maxischermo che in piazza Monte Grappa ha consentito ai tifosi varesini di soffrire (per la Nazionale subito eliminata) e gioire (per le belle squadre che sono andate avanti). A sostituirlo uno schermo più “resistente” che accompagnerà la città giardino all’appuntamento con Expo.

Ad armeggiare attorno al nuovo maxischermo l’assessore alla promozione del territorio Sergio Ghiringhelli e Maurizio Gandini, della Gandini Group, la società che gestisce lo schermo, insieme ad un gruppo di giovani tecnici. Domani 24 marzo, alle ore 11.30, sarà acceso ufficialmente e partirà il countdown in vista dell’evento internazionale con inizio a maggio 2015. Saranno trasmessi messaggi, filmati ed immagini per la valorizzazione della città e dei dintorni, appuntamenti ed eventi patrocinati dal Comune, suggerimenti per escursioni tra arte, architettura e natura. Una passerella di immagini e di colori che accompagnerà i varesini verso l’appuntamento internazionale. 
Ma non è finita qui. Come spiega lo stesso Ghiringhelli, “sarà allestito un container trasparente con uno spazio per incontrarsi e attorno sarà posta una serie di piante e vecchie viti varesine doc, in modo che si possa seguire, avvicinandosi ad Expo, la loro crescita”. A quel punto lo stesso maxischermo diventerà un elemento di questo “luogo di incontro e di scambio di idee nel salotto buono della città”, spiega Ghiringhelli e sarà elevato rispetto alla sua collocazione attuale. Il tutto con sponsor privati e bandi regionali sull’attrattività. Solo uno dei progetti che l’assessore ha in tasca: ma ne ha anche uno, che vola altissimo, legato al mondo dell’Arma, in cui lo stesso assessore militò, in passato, per alcuni anni.

23 luglio 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs