Varese

“Varese in…strada”, chiude con successo il festival degli artisti di strada

Teatro Scalzo in Corso Matteotti

Teatro Scalzo in Corso Matteotti

Giunge al termine la III° edizione di “Varese in … strada” Festival Teatro Urbano Arte di strada promosso dall’Assessorato Turismo e Commercio e Marketing Territoriale Comune di Varese in collaborazione organizzativa e direzione artistica dell’Associazione Culturale GirinArte, confermandosi appuntamento ormai radicalizzato nel panorama delle manifestazioni estive della città di Varese, registrando la presenza di oltre 1800 persone nelle serate svoltesi.

Il programma del festival “Varese in … strada” di giovedì 24 luglio dalle ore 18 in Corso Matteotti prevede la performance itinerante del Teatro Scalzo di Genova in “Gli Invasati” bellissime piante ornamentali animate ciascuna da un performer nascosto all’interno, i mimi interagiscono a sorpresa con il pubblico e sapranno creare situazioni comiche e grottesche.

Alle ore 21.30 Piazza San Vittore ospiterà il Circo Puntino (Savona) in “Effetto Caffeina” spettacolo di teatro-circo che farà vivere l’esperienza di una domenica mattina, di quelle che non partono se non con un buon caffè, ed è proprio l’effetto caffeina che accende la fantasia e lo stimolo per la creatività, l’inizio di un viaggio dal reale all’onirico. Tazzine volanti e scope danzanti, ruota tedesca, salti acrobazie ed equilibri su un grande cubo dondolante, acro-portès, verticali su sedia e tavolo ed improvvisazioni “musicali” dal vivo con la scopachitarra assembramento di una scopa con una chitarra.

Venerdì 25 e sabato 26 luglio dalle ore 18.00 Piazza Podestà / Corso Matteotti sarà presente Gianni Guaglio (Milano) musicista theremista di strada, performance musicale con il solo strumento musicale che si controlla coi movimenti del corpo, senza contatto fisico o riferimenti visivi, si tratta del più antico strumento elettronico. L’invenzione del theremin risale al 1919 creato dal fisico sovietico Lev Sergeevic Termen. Funziona senza tasti o pedali: la vera interfaccia è lo spazio vuoto racchiuso nel campo elettromagnetico irradiato dalle antenne del dispositivo. Le note si “pescano” nell’aria e la melodia scaturisce dai piccoli gesti. I Mattacchioni Volanti (Modena) performance mimica gestuale “Levitazione: la Sostenibile Leggerezza dell’Essere” uno strano personaggio incredibilmente sospeso! Santone, angelo e pensatore resta in levitazione davanti ai nostri occhi, senza trucchi o inganni, interagendo con il pubblico e distribuendo perle di saggezza! Loro stessi non sanno se sono frutto di una illusione ottica o di un capolavoro di ingegneria o se sono l’applicazione occidentale di un desiderio orientale … il voler strappare un sorriso, il mettere in discussione la logica e le leggi della fisica.

Venerdì 25 luglio ore 21.30 Piazza San Vittore si esibirà Urana L’Altro Pianeta (Bologna) clown al femminile, personaggio teatrale esilarante, al tempo stesso seducente e accattivante. Acrobazia teatrale, elementi di giocoleria (contact) equilibrismi con sbarra russa (bamboo di 4 metri), salti mortali con trampolino elastico, fuoco e coinvolgimento del pubblico presente. “Vai … e Vola” è uno spettacolo che lascia a bocca aperta per una particolarità: impulsiva. Dolcezza e forza si uniscono per ritrovare e rivelare l’energia creativa che è alla base del caos, riportandoci ad una dimensione puramente umana, quella del gioco abbattendo taboo, classe sociale e provenienza etnica. Il cuore solo, unisce in una fratellanza che ripone tutti gli esseri umani su di un unico piano, uguali e portanti degli stessi drammi e delle stesse gioie.

23 luglio 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs