Varese

L’Autostrada Milano-Varese compie 90 anni. E la città giardino la festeggia

 

Il re inaugura la prima Autostrada al mondo

Il re inaugura la prima Autostrada al mondo

Il 21 settembre 1924, alla presenza di Vittorio Emanuele III, Re d’Italia, con a fianco il quarantenne ingegner Piero Puricelli, milanese di nascita e varesino d’adozione, progettista e costruttore dell’opera, un corteo di auto percorre per la prima volta l’Autostrada Milano-Varese, inaugurando di fatto la prima Autostrada del Mondo.

Domenica 21 settembre 2014 saranno trascorsi novant’anni dall’inaugurazione della prima Autostrada del Mondo: è la Milano – Varese. Per celebrare questo importante evento i due Club ASI, CMAE di Milano (Club Milanese Auto Moto Veicoli d’Epoca) e il VAMS di Varese (Varese Auto Moto Storiche), hanno organizzato in quella data una manifestazione storico-culturale non competitiva. Si tratta di una passerella rievocativa di auto e moto d’epoca, rigorosamente legate a quel periodo storico (anni ’20 ’30 con alcune eccezioni fino al ‘40). Prestigioso partner dell’evento è Autostrade per l’Italia.

Collaborano con i due Club di Milano e Varese – oltre alla Regione Lombardia, Provincia di Milano e Varese, il Comune di Varese e ACI Varese – anche altri Club ASI che operano da anni sul territorio solcato dall’Autostrada Milano – Laghi: si tratta del Veteran Car Club Como, del Club Gallarate Auto Moto Storiche, del Club Ruote Storiche Lainatesi, del Club Ariel Moto d’Epoca Saronno e del Club Chiapparini di Legnano.

L’obiettivo è celebrare insieme la storia e i suoi protagonisti (progettisti, esecutori dell’opera, auto e moto divenute testimoni della mobilità e della comunicazione dell’Uomo), ponendo in rilievo un’opera di straordinaria importanza strategica ed economica che favorì l’industrializzazione dell’Alto Milanese, Varesotto e Comasco ed esaltò Automobile, Motocicletta, Camion e Autocorriere come soggetti principali del trasporto individuale e collettivo su gomma.

Domenica 21 settembre verrà creato un corteo di “mezzi storici” che unirà il Capoluogo regionale alla Città giardino: il corteo di auto e moto prenderà il via da Piazza Lombardia (sede della Regione Lombardia in Via Melchiorre Gioia 37) e percorrerà Viale Certosa per entrare, scortata dalla Polizia Stradale, in Autostrada (A8); verranno fiancheggiate Lainate, Legnano, Castellanza, Busto e Gallarate per poi giungere a Varese: è prevista in centro città una sfilata con presentazione di tutti i mezzi partecipanti per concludere la passerella nei settecenteschi Giardini Estensi: qui residenti e turisti potranno ammirare i veicoli d’epoca, dialogando con collezionisti e restauratori, alimentando un fenomeno culturale in piena espansione in questi anni, quello del motorismo storico.

Vetture e moto saranno selezionate, ammesse in numero limitato (al massimo 80 auto e 40 moto) e tutte appartenenti al periodo anteguerra, al fine di poter essere più fedeli al Corteo Reale del 1924, aperto da una Lancia Trikappa, motore 8 cilindri, 4600 da 100 HP, capace di raggiungere i 130 orari. Saranno presenti mezzi storici di istituzioni lombarde, Vigili del Fuoco, Carabinieri, Polizia di Stato, Stradale.

Ammessi rari mezzi di trasporto commerciale degli anni Trenta: furgoni con cassoni in legno, auto corriere con strapuntini e tetti in tela che hanno avuto una grande importanza per lo sviluppo economico d’Italia tra le due guerre: contribuiranno a far rivivere al pubblico quel particolare periodo storico.

Chi avesse un mezzo storico conservato o restaurato degli anni Venti e Trenta e volesse partecipare alla rievocazione del 21 settembre, contatti subito il Comitato organizzatore ed uno dei Club ASI di Milano o di Varese che valuteranno la richiesta ed entro il 12 settembre invieranno una risposta.

23 luglio 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs