Castiglione Olona

Castiglione Olona, la Collegiata al vertice dei Luoghi del Cuore Fai

La Collegiata

La Collegiata

Sono passati poco più di due mesi dall’inizio della 7ª edizione de “I Luoghi del Cuore” e i risultati finora raggiunti sono indice di come il censimento organizzato dal FAI – Fondo Ambiente Italiano in collaborazione con Intesa Sanpaolo venga sempre più percepito come un’opportunità concreta per dare tutela e visibilità a luoghi amati, siano essi parchi, chiese, spiagge, palazzi, mulini, borghi, castelli.

Per quanto riguarda la provincia di Varese, spunta ancora una volta, tra i luoghi più segnalati dai cittadini,  il Museo della Collegiata di Castiglione Olona, un gioiello tuttora troppo poco conosciuto, nonostante il suo straordinario patrimonio, già votato da tanti cittadini che ne chiedono la valorizzazione. Il complesso museale comprende la Chiesa e il Battistero, affrescati da Masolino da Panicale su commissione del Cardinal Branda Castiglioni. Capolavoro assoluto di Masolino il ciclo affrescato del Battistero, considerato unanimemente una fra le vette del primo Rinascimento italiano. 

A guidare la classifica provvisoria dei luoghi più votati in Lombardia, Villa Alari a Cernusco sul Naviglio (MI) è una settecentesca “villa di delizia” in stile barocco con giardino alla francese segnalata per necessità di valorizzazione e restauro. Numerose segnalazioni anche per l’Isolotto di Ponte San Pietro, una penisola – originariamente una vera e propria isola compresa tra i rami del Brembo – con un ecosistema tanto prezioso quanto delicato, minacciato oggi da un progetto di edilizia privata. I votanti chiedono che questo rarissimo “habitat prioritario” venga preservato integralmente e ne venga valorizzata la biodiversità. 

“Tifa per l’Italia che ami. Vota il tuo luogo del cuore”: questo lo slogan con il quale è stata lanciata l’iniziativa e mai come in questa edizione l’invito del FAI è stato accolto con entusiasmo, passione, fiducia e anche un po’ di sano agonismo – gli stessi sentimenti che spesso vengono associati al tifo sportivo. Oltre 150.000 voti già raccolti, fra segnalazioni online e firme cartacee, per più di 9.000 differenti “luoghi del cuore”, indicati nella maggior parte dei casi per la necessità di valorizzazione, l’urgenza di azioni di tutela, situazioni di grave degrado, o semplicemente per la bellezza e per le emozioni che suscitano.

Tra i dati più sorprendenti di questi primi due mesi una menzione va ai tantissimi gruppi e alle associazioni spontanee di cittadini che si stanno mobilitando per raccogliere voti a favore delle realtà territoriali a loro più care. Finora già 150 comitati – in alcuni casi sostenuti dalle Delegazioni locali del FAI – si sono registrati sul sito www.iluoghidelcuore.it (di cui 26 solo in Campania, 17 in Puglia e 15 in Lombardia). Un vero e proprio “gioco di squadra” perché, come è noto, l’unione fa la forza e questo è ancor più vero quando in palio c’è un premio ambito: accendere i riflettori sul proprio “luogo del cuore”.

Quest’anno, in occasione dell’imminente appuntamento di Expo Milano 2015, il censimento ha rivolto una particolare attenzione ai luoghi legati al tema “Nutrire il pianeta, energia per la vita”. E’ stata infatti attivata sul sito www.iluoghidelcuore.it una speciale classifica dedicata ai luoghi della produzione e della trasformazione alimentare, come pascoli, vigneti, uliveti, mulini, caseifici, malghe, etc., che permetterà al luogo più votato, a prescindere dalla posizione in classifica generale, di beneficiare di un intervento diretto da parte di FAI e Intesa Sanpaolo, per un progetto da concordare. Tra i luoghi lombardi il Mulino Fanzaga a Treviglio (BG) – antico edificio oggi chiuso e in vendita, già citato nei documenti comunali a partire dal 1300 e molto amato dalla popolazione che lo vorrebbe vedere nuovamente aperto – ha già ricevuto molti voti. In funzione fino alla fine degli anni ’90 del Novecento, al suo interno conserva ancora tutti i macchinari originali in buone condizioni e presenta un meccanismo a ruote orizzontali (turbine), anziché della più diffusa tipologia verticale.

In più nel mese di agosto, con l’obiettivo di diffondere il messaggio de “I Luoghi del Cuore” e con l’intento di coinvolgere in maniera divertente e giocosa un pubblico sempre più vasto, FAI e Intesa Sanpaolo lanceranno il gioco #IOTIFOPER. Una gara che premierà le fotografie che meglio esprimono il tifo per il proprio Luogo del Cuore, a cui tutti potranno partecipare attraverso l’APP dedicata al censimento. Si ringrazia Boscolo Hotels per i premi offerti.

C’è tempo fino al 30 novembre per votare il proprio “luogo del cuore”: un’occasione unica per esprimere il proprio amore per l’Italia e condividerlo con chi riconosce nelle bellezze del nostro Paese la propria identità.

23 luglio 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs