Varese

Varese, il degrado abita al Parco Mantegazza. Il Pd chiede telecamere

Degrado e obbrobrio in uno dei parchi più frequentati a Varese

Degrado e obbrobrio in uno dei parchi più frequentati a Varese

Giustamente un partito deve tenere d’occhio ciò che in una città rappresenta il degrado. E’ il caso dello stato di vergognoso degrado e abbandono dei servizi igienici del parco Mantegazza, che viene segnalato ancora una volta dal bravo capogruppo Pd Fabrizio Mirabelli, che sul tema ha depositato una interrogazione urgente.

“Più di un anno fa, ho segnalato a codesta Amministrazione lo stato di vergognoso degrado e abbandono della casetta dei servizi igienici ubicata ai margini del parco Mantegazza, sul lato prospiciente via Caracciolo – dice Mirabelli -. E nei giorni scorsi, ho ritenuto opportuno effettuare un sopralluogo per verificare di persona se, dopo la promessa di un interessamento e di un intervento da parte dell’Amministrazione, fosse stato fatto, concretamente, qualcosa per risolvere una situazione tanto incresciosa e imbarazzante”.

Continua il Pd Mirabelli: “mi sono trovato, sorprendentemente, di fronte allo stesso e identico orribile spettacolo dell’anno scorso, ovvero ad una condizione di inaccettabile incuria, indegna di una città civile ed europea come Varese. Risulta che i servizi igienici in questione siano ancora inutilizzabili da parte delle migliaia di varesini e turisti che, ogni anno, frequentano il parco”.

Chiede dunque Mirabelli “se, dall’anno scorso ad oggi, l’Amministrazione abbia fatto dei lavori per rendere decorosi ed utilizzabili i servizi igienici del parco Mantegazza oppure no; 2. in cosa, eventualmente, siano consistiti tali lavori e quanto siano costati alla collettività; 3. se l’attuale stato pietoso in cui versano sia effetto del mancato intervento dell’Amministrazione o di nuovi atti vandalici da parte di ignoti teppisti; 4. se, in tale caso, non credano che, prima di sprecare i soldi pubblici, sarebbe stato meglio, come avevo chiesto un anno fa, preoccuparsi di proteggerli con telecamere o con maggiori controlli da parte della Polizia locale e delle Guardie Ecologiche; se e cosa sia stato fatto, eventualmente, in tale direzione; se e come intendano, comunque, agire per ripristinare una situazione di normalità in vista di eventi quali gli ormai imminenti Mondiali di canottaggio ed Expo 2015″.

21 luglio 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs