Musica

Torna “Jazz in Maggiore”, raffinato festival diretto dalla Galante

jazzinmaggioreIl festival “Jazz in Maggiore”, che taglia il nastro della sua sesta edizione, si svolgerà dal 24 luglio al 5 agosto a Luino, Germignaga, Cittiglio, Maccagno, Laveno Mombello, Lavena Ponte Tresa. Una manifestazione musicale prestigiosa organizzata dall’Associazione Rinascenze di Brezzo di Bedero e che vede al timone di comando la bravissima Francesca Galante, cantante e musicista, che è direttrice artistica e organizzativa della kermesse dedicata alla musica jazz. Tutti i concerti in cartellone iniziano alle ore 21.

Si parte giovedì 24 luglio a Luino, Veranda Hotel Camin, con Lilly Gregori Trio “Italian songs”, che vede Lilly Gregori alla voce, Luciano Zadro alla chitarra e Attilio Zanchi al contrabbasso. Le più belle canzoni di Modugno , Tenco, Bindi, Paoli ed altri grandi autori della musica leggera italiana riproposte in chiave jazzistica, con una formazione essenziale ma estremamente raffinata di voce, chitarra e contrabbasso (Aspettando il jazz, è possibile prenotare dalle 19 prenota la tua cena € 38,00 p.p. in giardino al numero 0332.530118).

Si continua venerdì 25 luglio a Germignaga, in Piazza Partigiano, con FreeDa Quartet “Suites for Artemisia”, con Francesca Petrolo al trombone, Alex Stangoni a chitarra elettrica e live electronics, Cristiano Da Ros al contrabbasso e Filippo Monico alla batteria. Un progetto dedicato alla pittrice seicentesca Artemisia Gentileschi, piccole Suites originali composte da Francesca Petrolo, una delle migliori tromboniste della scena europea del jazz. Serata tra musica e pittura.

Avanti ancora domenica 27 luglio a Luino, Parco a lago (Teatro Sociale in caso di maltempo) con il Bearzatti’s Tinissima Quartet “Monk’n’roll”, che vede Francesco Bearzatti al sax tenore, clarinetto e composizione, Giovanni Falzone alla tromba, Danilo Gallo al contrabbasso e basso elettrico e Zeno De Rossi alla batteria. Francesco Bearzatti, uno dei nomi di punta del jazz italiano, firma un progetto di grande energia: i più famosi brani del rock (Led Zeppelin, Pink Floyd, Lou Reed, Michael Jackson) si intersecano con i temi più famosi dello straordinario Thelonius Monk. Dalle 18.30 aperijazz nel parco presso HM Cafè.

Martedì 29 luglio a Luino, al Cortile Casa Rossi (Teatro Sociale in caso di maltempo), è la volta di Tiziana Ghiglioni – Carlo Morena Duo “Songs yes”, con Tiziana Ghiglioni alla voce e Carlo Morena al pianoforte. La più storica delle voci del jazz italiano in un dialogo creativo con il pianoforte partendo da musiche di Duke Ellington, Thelonious Monk, Charlie Mingus, Mal Waldron, Sun Ra (ingresso 8 euro).

Sabato 2 agosto a Cittiglio presso il Parco San Giulio, si esibisce il Chicago Stompers Quintet, con Corrado Tosetti alla tromba, Mauro L. Porro a cornetto, sax soprano, Giorgio J. Gallina al trombone, Paolo Vanzulli alla tuba e Dario Lavizzari a banjo e chitarra. Tornano a grande richiesta al festival i più talentuosi musicisti della scena europea del jazz tradizionale per proporre, in quintetto, il divertente repertorio composto dell’America degli anni ’20, con arrangiamenti originali e uso di strumenti “vintage”. (Aspettando l’Hot Jazz…Dalle 18.30 prenota il tuo apericena € 10,00 p.p. al 342.8048335).

Domenica 3 agosto a Maccagno presso l’Auditorium, concerto del Fasoli Samadhi Quartet, con Claudio Fasoli al sax soprano e tenore,  Michelangelo Decorato al pianoforte, Andrea Lamacchia al contrabbasso e Marco Zanoli alla batteria. Quattro musicisti nella classica formazione jazz alle prese con i temi originali del sassofonista milanese di fama e statura europea, rivisitati attraverso un dialogo musicale mai scontato. Concerto in collaborazione con Interpretando Suoni, Luoghi e Sapori

Lunedì 4 agosto a Cerro di Laveno, Palazzo Perabò (Villa Frua in caso di maltempo), si esibisce l’Orient Express Ensemble, con Tamas Major al violino, Paolo Beltramin al clarinetto, Ciro Radice alla fisarmonica, Stefano Risso al contrabbasso e la grandeFrancesca Galante alla voce. Un concerto “fuori dal coro” ma non del tutto perché nel klezmer e nella musica dell’Est europeo, oggetto del repertorio del quintetto, l’improvvisazione, come nel jazz, è un elemento fondamentale. Con le prime parti dell’Orchestra della Svizzera Italiana. Con il patrocinio del Comune di Laveno (Ingresso 8 euro).

Si chiude martedì 5 agosto a Lavena Ponte Tresa, Lungo Lago Loc. Chioso (Vecchia Rimessa ferroviaria in caso di maltempo), con il Fausto Beccalossi “My Time”, con Fausto Beccalossi alla fisarmonica. Dopo numerosi anni di fortunate collaborazioni con i nomi più prestigiosi del jazz internazionale, Fausto Beccalossi presenta il suo primo lavoro discografico in solo, massima espressione della propria personalità artistica. Concerto in collaborazione con Interpretando Suoni, Luoghi e Sapori.

Sabato 26 luglio a Creva di Luino presso l’Imf di via Turati 110/1, si svolgerà il Workshop “L’officina del jazz”, con Dado Moroni Bebo Ferra, Paolino Dalla Porta, Stefano Bagnoli. Jam session serale con cena su prenotazione al Ristorante al Tranvai D’Antan di Casalzuigno con possibile visita alla vicina Villa Della Porta-Bozzolo. Per info e adesioni al workshop contattare: 348.3555745 oppure francesca.galante@teletu.it.

17 luglio 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs