Varese

Al via “Interpretando Suoni e Luoghi”. Con un occhio ai sapori del territorio

Gli organizzatori della manifestazione

Gli organizzatori della manifestazione

Tra concerti, eventi culturali, luoghi da favola nascosti nel nostro territorio, sta diventando una delle rassegne musicali più longeve del Varesotto: “Interpretando Suoni e Luoghi”, la rassegna lanciata questa mattina per il sesto anno consecutivo. Un cartellone con 13 appuntamenti, che ancora una volta sono stati ideati e organizzati da due donne che, con il loro impegno culturale, rappresentano una vera eccellenza del territorio: parliamo della regista ed attrice Silvia Sartorio e della musicista Chiara Nicora, tra le più brillanti organizzatrici culturali a livello locale.

Tante edizioni, ma anche numerosi cambiamenti. Come ricordava la Sartorio, “abbiamo iniziato con un Interreg, poi siamo stati sostenuti dalle Comunità Montane e oggi siamo arrivati ad un’edizione ricca di novità”. Presso la sede dell’Agenzia del Turismo di Varese, è stato presentato un cartellone dal titolo leggermente diverso: “Interpretando Suoni e Luoghi…e Sapori”, tanto per sottolineare che agli appuntamenti musicali si abbinano a gustosi momenti enogastronomici garantiti da un marchio prestigioso come la Strada dei Sapori delle Valli Varesine.

La rassegna edizione 2014, da luglio a settembre, è stata possibile, oltre che dal sostegno delle Comunità Montane Valli del Verbano e del Piambello (alla presentazione della manifestazione è intervenuto il nuovo vicepresidente della Valli del Verbano, Fabio Felli), e della Fondazione Cariplo, soprattutto dal bando Expo della Provincia di Varese. Come ha spiegato il direttore dell’Agenzia del Turismo di Varese, Paola Della Chiesa, “la manifestazione presentava tutti gli elementi suggeriti dalla  Regione: cultura, enogastronomia, green. E dunque meritava di vincere il bando. A questo si aggiunga la capacità di allearsi con un progetto estremamente valido coma la Strada dei Sapori. La formula è quella giusta: sono da sempre convinta che i turisti vadano presi anche per la gola”.

Tante le chicche musicali offerte dal cartellone, e tanti gli eventi che si svolgeranno in location di grande fascino del nostro territorio, da Chioso che si trova nel Lungolago di Lavena Ponte Tresa ad un Antico Cascinale Lombardo a Cantello. Per non parlare dei vecchi teatri che sono stati ristrutturati: il teatro di Cassano Valcuvia, il teatro Soms di Caldana (Cocquio Trevisago), l’Auditorium di Maccagno.

Da un punto di vista musicale, numerose proposte di alto profilo: il Festival pianistico internazionale a Cassano Valcuvia, con il bravo pianista Adalberto Riva, che è anche direttore artistico dell’Associazione Momenti Musicali, la fisarmonica di Fausto Beccalossi a Chioso, l’Orchestra Cameristica di Varese diretta da Fabio Bagatin. “Una rassegna – rimarca Chiara Nicora – che si svolgerà all’insegna della varietà, con proposte che variano dal singolo solista fino all’orchestra”. Eventi culturali sempre abbinati a degustazioni in loco o cene convenzionate.

 

 

 

11 luglio 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs