Varese

Varese, Assemblea annuale Ance: quale futuro per l’edilizia?

vareseoooooQuale futuro per il settore dell’edilizia in provincia di Varese? E quali scenari è oggi possibile ipotizzare, spingendo lo sguardo oltre la crisi che negli ultimi sei anni ha letteralmente sconvolto gli equilibri dell’industria delle costruzioni, con flessioni delle attività mai registrate in passato e con inevitabili ripercussioni sui livelli occupazionali, sulla stessa sopravvivenza delle imprese, sull’indotto e, più in generale, sul sistema economico territoriale?

A queste domane tenterà di rispondere l’Assemblea annuale di Ance Varese, l’associazione che riunisce a livello provinciale gli imprenditori dell’edilizia, i cui soci si riuniranno alle ore 17.30 per la parte privata dell’Assemblea e alle ore 18.00 per la parte pubblica della stessa, nella sede di via Cavour 32 a Varese.

All’ordine del giorno l’approvazione della relazione del Consiglio direttivo presentata dal presidente Orlando Saibene, l’esame del Bilancio Consuntivo 2013 e del Preventivo 2014, e una relazione dell’architetto Lorenzo Bellicini, direttore del Cresme, che ritornerà a Varese invitato a definire il probabile scenario futuro del settore. Al termine del suo intervento è prevista una tavola rotonda che sarà coordinata dal giornalista Matteo Inzaghi, direttore di Rete 55.

Quindi, secondo tradizione, è prevista una cerimonia per la consegna di una medaglia d’oro alle aziende iscritte ad Ance da cinquant’anni e di un riconoscimento di fedeltà agli imprenditori coinvolti nelle attività dell’associazione da 25 anni.

Presentando l’evento, il presidente Orlando Saibene, ha richiamato gli ambiti in cui, negli ultimi dodici mesi, l’azione dell’Associazione nazionale dei costruttori edili si è rivelata particolarmente incisiva grazie, in particolare, a un lavoro “a rete” che ha coinvolto in sinergia i livelli provinciale, regionale e nazionale. “I fronti su cui si è orientata l’azione del sistema Ance – ha ricordato tra l’altro Saibene – sono stati quello fiscale e tributario e quello della gestione finanziaria delle imprese, sia sul fronte del credito bancario, sia su quello dei pagamenti della Pubblica amministrazione per lavori eseguiti”.

Ancora: “Ance Varese è stata in prima linea nel promuovere la leva della riqualificazione delle città, quale elemento determinante delle politiche di sviluppo dell’economia”. E proprio alle possibilità di un nuovo sviluppo guardano ora gli imprenditori che, senza nascondersi le difficoltà collegate al perdurare della crisi, si presenteranno all’assemblea annuale determinati a inaugurare una stagione di rinnovato protagonismo.

10 luglio 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs