Varese

A Penasca di San Fermo al via la rassegna “Un borgo da riscoprire”

Un momento della rassegna a cura del Gruppo Amici di San Fermo

Un momento della rassegna a cura del Gruppo Amici di San Fermo

Si è inaugurata ieri la rassegna di pittura e scultura “Un borgo da riscoprire”, giunta alla sua 33a edizione, a Penasca di San Fermo a Varese. Una mostra en plein air organizzata, come ogni anno, dal Gruppo Culturale Amici di San Fermo, presieduto da Patrizia Bonacina, in collaborazione con il Comune di Varese. Grazie alla clemenza del meteo, tanti i varesini che ieri hanno visitato la rassegna del Paese Dipinto, che presenta una sessantina di artisti che hanno esposto tele, sculture e altre opere.

Ieri è stata inaugurata la rassegna “Pittori e Scultori a Penasca di San Fermo”, con la consegna del “Premio Penasca” ottava edizione a don Gennaro Anzani. E’ stato presentato anche il nuovo pannello con un testo poetico di Luisa Oprandi.

Diversi gli artisti che hanno presentato al pubblico i loro lavori nelle vie e nei caratteristici cortili dell’antico borgo di San Fermo. Un’occasione anche per visitare il borgo, in cui domenica 6 luglio è in programma, dalle 16.30 alle 19.30, una serie di interessanti iniziative: dalle visite guidate al santuario e alla chiesa parrocchiale Cristo Re ad una riflessione sulla figura di Sant’Antonio “Santo per tutte le stagioni”, da una lezione sulla scuola a Varese-il caso di San Fermo fino ad un interessante incontro sulla poesia del lavoro a cura di Antonella Visconti. Nel borgo trovano spazio anche una decina di realtà del privato-sociale che si presentano al pubblico.

Ma tra quadri, sculture, qualche momento di relax e qualche boccone, la rassegna di San Fermo offre anche la possibilità di rivedere un piccolo gioiello varesino, che tuttavia presenta affreschi sui muri spesso in condizioni non ottimali.

FOTO

6 luglio 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs