Milano

Milano, monsignor Agnesi ordinato vescovo: “la mia vocazione da vice”

Sono stati ordinati i tre nuovi Vescovi ausiliari di Milano. A presiedere la cerimonia il cardinale Scola, in un Duomo che già dalla primissima mattina si è andato riempiendo di fedeli, di moltissimi sacerdoti concelebranti, di decine di diaconi permanenti, di amici e parenti di monsignor Franco Agnesi, monsignor Paolo Martinelli e Monsignor Pierantonio Tremolada.

Presenti anche l’arcivescovo emerito di Milano, il cardinal Tettamanzi e il vicario generale, monsignor Mario Delpini. Venti gli altri Vescovi presenti, tra ausiliari, emeriti della Diocesi, residenziali di altre Chiese locali, ma anche venuti da molto lontano come monsignor Cuter, arrivato dal Brasile. Accanto al cardinale Scola siedono , il ministro generale dei Cappuccini, Fra Mauro Johri e l’Arciprete del Duomo, monsignor Gianantonio Borgonovo

Monsignor Agnesi

Monsignor Agnesi

Non mancano le autorità civili: in prima fila: per Varese c’è il vicesindaco Baroni e il prefetto Zanzi. Accanto a ognuno dei tre, sono i due presbiteri che “assistono”: per Agnesi don Romeo Maggioni e don Vittorio Comi.  L’Arcivescovo dice: “Con questa scelta il Santo Padre Francesco intende sostenere la vita delle nostre comunità nel compito di percorrere tutte le vie dell’umano abitando, senza indugio, il campo del mondo”.

Poi, gli impegni degli eletti: il “Sì lo voglio”, le Litanie, l’imposizione delle mani da parte di tutti i Vescovi, il porre il libro dei Vangeli aperto sul capo dei neo eletti, l’unzione crismale, la consegna dl Vangelo, dell’Anello, della Mitra e del Pastorale.

Prende la parola monsignor Agnesi: “In questi giorni più volte ho considerato la mia vocazione a essere sempre un “vice” – dice Agnesi -. Lo sono stato come Assistente dell’A.C. come ultimo Pro vicario generale della Diocesi nel secolo e nel millennio scorsi, anche come parroco, perché a Cesano Boscone e a Busto Arsizio le parrocchie sono dedicate a San Giovanni Battista e più vice di lui non si può. È bello essere vice, assistente, vicario e ausiliare. È bello collaborare e condividere, stringere legami e alleanze. Vivendo così e collaborando con Gesù, cresce in noi il desiderio di strare in comunità e di ritrovarci tutti in paradiso. Rispondendo la mia vocazione a essere “vice”, voglio ripeterle, Eminenza, che sono contento di essere vicario e ausiliare”.

Monsignor Agnesi celebrerà una messa al Sacro Monte oggi alle ore 16.45.

28 giugno 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs