Varese

Varese, Forza Italia al sindaco: più forza nell’azione amministrativa

Il commissario Roberto Puricelli

Il commissario Roberto Puricelli

Al giro di boa di metà mandato, il partito varesino di Forza Italia chiede al sindaco Fontana “il rilancio dell’azione politico-amministrativa”. Lo ha fatto in un documento che è stato consegnato al primo cittadino a cui ci si rivolge con un “Caro Sindaco”. Un documento firmato dal coordinamento cittadino che, ricordiamolo, è guidato da un Commissario cittadino, Roberto Puricelli, che cade in un momento assai difficile per i berlusconiani, che a Varese hanno mostrato di dividersi, come è accaduto recentemente sull’assessore Stefano Clerici.

Nel documento FI cittadina rivendica un appoggio al sindaco e alla sua azione amministrativa. Anche se non manca di rimarcare l’episodio dell’emendamento forzista ritirato e quello piddino votato “obtorto collo” nel corso della discussione sul Pgt: “con grande senso di responsabilità, abbiamo dovuto “digerire” di votare un emendamento del PD che era l’esatta fotocopia del nostro, presentato da 3 consiglieri della maggioranza, tra l’altro cronologicamente prima del loro: grazie ad un profondo senso civico ed un getlemen agreement, nell’interesse dei nostri concittadini, onde evitare i paventati atteggiamenti ostruzionistici da parte dell’opposizione, abbiam fatto quel passo indietro che ha consentito al PD in particolare, di farle passare come una loro vittoria, facendosene vanto per più giorni sui media locali”.

Ma al di là della ricostruzione dei fatti – che tace sulle conseguenze, in Consiglio, dei contrasti, con assenza di alcuni consiglieri e assessori forzisti, come nel caso del consuntivo del bilancio -, il documento forzista prosegue ricordando che ci troviamo a meno di due anni alla fine del mandato amministrativo: “Forza Italia crede in un rilancio dell’azione politico-amministrativa: per questo motivo sottoponiamo a te ed agli amici della maggioranza alcune tematiche, di cui le prime tre sono per noi prioritarie e qualificanti la nostra futura azione amministrativa”.

Ecco dunque le richieste a cui Forza Italia condizionano il proseguimento dell’azione del Fontana bis: accelerazione sul Piano per l’illuminazione pubblica, valutando l’opportunità di conferire in merito l’incarico ad Aspem Reti, la cui proposta in via di definizione appare vantaggiosa sotto il profilo tecnico, economico, gestionale e consentirebbe tempi rapidi per l’attuazione del progetto; a seguito approvazione PGT, rivisitazione dei comparti stazioni e piazza Repubblica – caserma Garibaldi ed, in particolar modo, valutazione approfondita circa l’immediata apertura di almeno n. 1 corsia in via Spinelli; attuazione piano parcheggi con particolare attenzione al multipiano di via Staurenghi: riteniamo rivesta carattere d’urgenza la realizzazione del parcheggio previsto alla Prima Cappella. Chiediamo inoltre sia fatto uno studio approfondito riguardo soluzioni tariffarie alternative a quelle attuali”.

In subordine altre richieste da realizzare entro fine mandato: “politiche di aiuto alle famiglie: verifica stato di applicazione del quoziente familiare e valutazione circa la fattibilità dell’equiparazione a prima casa ai fini imu degli immobili in comodato ai parenti; riqualificazione e rilancio degli impianti sportivi, accelerando l’applicazione del regolamento in itinere; rivisitazione del sistema tariffe e tributi comunale al fine di incentivare imprese, giovani e famiglie, e fasce sociali deboli; riorganizzazione degli uffici comunali finalizzata a rendere più efficienti le Aree con carenza di personale e garantire migliori servizi ai cittadini”.

Il documento del coordinamento cittadino berlusconiano si conclude con un’ultima richiesta: “crediamo sia necessaria una verifica programmatica periodica”.

 

 

 

 

26 giugno 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs