Varese

Varese, Giorgio Albertazzi apre il festival “Tra Sacro e Sacromonte”

Giorgio Albertazzi

Giorgio Albertazzi

Al via la quinta edizione del Festival teatrale “Tra Sacro e Sacro Monte”, appuntamento culturale che porterà, a luglio, alcuni protagonisti della drammaturgia contemporanea sulla vetta del Sacro Monte di Varese.

Nel corso degli anni, la manifestazione, diretta dal giovane regista Andrea Chiodi, ha fatto convergere su di sé il favore del pubblico, della critica, l’attenzione di importanti realtà artistiche nazionali e l’appoggio, oltre che delle istituzioni come il Comune e la Provincia di Varese, di partner di grande prestigio (20.000 presenze nelle prime quattro edizioni).

Il festival teatrale, inoltre, è riuscito ad imporsi per nuove produzioni e coproduzioni: basta citare la coproduzione con il festival di San Miniato di “Anima Errante” di R. Cavosi con Maddalena Crippa, “Stragiudamento” di Angela Demattè e Giovanna D’Arco di M. Spaziani con Elisabetta Pozzi.

Anche quest’anno la terrazza del Mosè, naturale quinta scenografica affacciata sulla Città Giardino, ospiterà un ricco calendario di spettacoli il cui elemento centrale sarà l’unione tra bellezza del paesaggio, ricerca della qualità artistica e coinvolgimento dell’arte scenica.

L’edizione 2014 mette al centro temi caldi della contemporaneità: il lavoro, la crisi, la società odierna, possibili ipotesi di redenzione e il rapporto tra l’Uomo e il Mistero nella vita di tutti i giorni.

Si comincia con un grande classico del teatro contemporaneo: Thomas Stearns Eliot, autore capace come pochi altri di andare alla ricerca della complessa trama dell’umano, visto nei suoi risvolti interpersonali.

“Arrivati alla quinta edizione di questa stagione teatrale che da subito ha voluto proporre grandi testi a grandi protagonisti del teatro Italiano, non potevo non ripartire da qui, cioè dalle parole di Paolo VI del 1965: Questo mondo nel quale viviamo ha bisogno di bellezza per non sprofondare nella disperazione”, dichiara Andrea Chiodi.

Confermata la prestigiosa cornice della vetta varesina, una delle eccellenze della città e dell’intera regione prealpina, vera “bandiera” del patrimonio artistico e culturale del territorio. In virtù delle peculiarità specifiche – il significato spirituale, la bellezza paesaggistica, la rilevanza storico-artistica, la vicinanza a percorsi escursionistici e naturalistici – la Via sacra, nominata Patrimonio dell’Umanità, si impone per rilevanza ambientale e potenziale culturale.

Per l’estate 2014, il Festival, promosso dalla Fondazione Paolo VI, torna ad intessere una proficua collaborazione con importanti realtà situate proprio nel cuore del borgo di Santa Maria del Monte: il Museo Baroffio e la casa-museo Pogliaghi da pochi mesi restituita al pubblico.

Questo il programma dell’edizione 2014 del Festival (in caso di mal tempo, gli spettacoli saranno ospitati all’interno del Santuario di Santa Maria del Monte; sempre in caso di tempo avverso, l’appuntamento del 31 sarà allestito al Teatrino Santuccio di Varese, via Sacco 10):

Giovedì 3 luglio, CORI DA «LA ROCCA» DI T.S. ELIOT con Giorgio Albertazzi

Un grande protagonista della scena italiana incontra il poeta inglese T.S. Eliot. La lettura è accompagnata dal coro da camera di Varese diretto dal maestro Gabriele Conti

Martedì 8 e 29 luglio, NUVOLABALENACOCCODRILLO – Spettacolo per bambini di e con Chicco e Betty Colombo

Coproduzione Fondazione Paolo VI per il Sacro Monte di Varese e Parco Regionale Campo dei Fiori

Giovedì 10 luglio, IL SUGO DELLA STORIA DA “I PROMESSI SPOSI” DI ALESSANDRO MANZONI in collaborazione con Proxima Res di Milano

Con Caterina Carpio, Tindaro Granata, Mariangela Granelli, Emiliano Masala e Francesca Porrini

Lettura scenica con musica per banda di Daniele D’Angelo; dirige Stefano Zanrosso

Il capolavoro della letteratura dell’Ottocento diventa occasione perfetta per raccontare come il Mistero entra nella vita dell’uomo

Martedì 15 luglio, A.U.F., UNO SPETTACOLO DUOMO, testi di Paolo Covassi, Luca Doninelli e Carlo Pastori

Prende le mosse da Saint-Exupéry il monologo tramite il quale Carlo Pastori, nei panni del sacrestano Agostino, conduce il pubblico all’interno dell’immensa Fabbrica del Duomo

Giovedì 17 luglio, IL GRANDE INQUISITORE DI F. DOSTOEVSKIJ – da I FRATELLI KARAMAZOV, con Lucilla Morlacchi

Lucilla Morlacchi torna sul palcoscenico del Sacro Monte per calarsi nei panni della straordinaria figura del Grande Inquisitore che domanda al Messia di non turbare il mondo moderno.

Giovedì 24 luglio, DEVE TRATTARSI DI AUTENTICO AMORE PER LA VITA dai diari di Etty Hillesum

con Maddalena Crippa, Laura Marinoni, Federica Fracassi

Una grande interpretazione sulle orme della celebre scrittrice olandese di origine ebraica, vittima della Shoah

Venerdi 25 luglio, TUTTA LA LUCE DEL MONDO

Incontro con Aldo Nove

Presentazione del nuovo libro edito da Bompiani, incentrato sulla figura di San Francesco d’Assisi

Giovedì 31 luglio, lezione aperta ATTRAVERSO L’IMPREVISTO

Esito del seminario per attori a cura di Carmelo Rifici, Angela Dematté e Marta Ciappina

Tra le principali novità di quest’anno, la Fondazione Paolo VI per il Sacro Monte di Varese propone la masterclass: “ATTRAVERSO L’IMPREVISTO”, seminario per attori condotto da Carmelo Rifici e Marta Ciappina. Il valore aggiunto della residenza teatrale consiste nel portare sul territorio conoscenze e professionalità artistiche (anziché il solo “prodotto finito”), favorendo i circuiti culturali, l’incontro tra talenti nazionali ed internazionali in un’ottica di work in progress.

Il seminario si sviluppa nell’arco di due settimane: al mattino, lavoro di drammaturgia corporea, condotto da Marta Ciappina, danzatrice, attualmente in tournée con la compagnia MK e insegnante di danza contemporanea presso lo Ials di Roma. Al pomeriggio si approfondirà il lavoro di drammaturgia teatrale con Carmelo Rifici, nominato direttore di “LuganoInScena”, regista sensibile all’analisi della parola come mezzo di comunicazione indispensabile per manifestare il proprio pensiero.

Il seminario è rivolto a: diplomandi e diplomati delle Scuole di Teatro riconosciute; attori professionisti con comprovata esperienza lavorativa.

Il seminario è finalizzato alla presentazione di una lezione aperta al pubblico, prevista per giovedì 31 luglio, in chiusura della quinta stagione del festival “Tra Sacro e Sacro Monte”.

 

Torna anche l’offerta di facilities per visitatori, connessa al piano di incoming turistico:

* navetta gratuita con partenza dal centro di Varese e dal piazzale dello stadio

 

Il festival teatrale si presenta anche come elemento di attrattività per il territorio, ponendosi in dialogo con partner istituzionali e privati della filiera turistica, quali l’Agenzia del turismo della Provincia di Varese, Federalberghi e Morandi Tour (pacchetti turistici, escursioni e menù dedicati. Per info e prenotazioni: Morandi Tour via Dandolo, 1 – Varese ufficio gruppi@moranditour.it – 0332.287146 oppure www.trasacroesacromonte.it nella sezione proposte e convenzioni).

23 giugno 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs