Varese

Varese, rumena di 37 anni raggira uomo ottantenne

anziani_rsaAncora un caso di raggiro verso le cosiddette “fasce deboli”. Martedì 17 giugno la polizia di stato è intervenuta presso l’abitazione di un uomo di ottantuno anni, a seguito di richiesta della badante dell’anziano, preoccupata degli inganni e delle sottrazioni di denaro di una donna zingara che il suo assistito ha conosciuto da qualche tempo.

Gli agenti hanno interrogato la badante ed accertato che la zingara, una romena di 37 anni con numerosi precedenti penali e di polizia per reati contro il patrimonio, era riuscita ad accattivarsi le simpatie e la fiducia dell’anziano abusando della condizione psicofisica di quest’ultimo. L’anziano, solo, con problemi psicologici nonché invalido, si è affidato alle cure e all’assistenza della donna, affezionandosi al punto tale da essere completamente raggirato.

Dagli accertamenti è, infatti, emerso che la donna ha sottratto all’anziano cospicue somme di denaro, (circa 20 mila euro), facendogli credere di intrattenere una relazione sentimentale ed adducendo sempre diverse esigenze.

Nella giornata di ieri la donna era riuscita a sottrarre all’anziano altro denaro convincendolo di essere in stato di gravidanza, all’ottavo mese, a seguito di un rapporto sessuale tra loro consumato. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso di rinvenire a casa della donna circa 12.000 euro in contanti occultati sotto al lavandino del bagno. Sequestrato il denaro, la romena è stata arrestata per circonvenzione di incapace ed associata presso il carcere di Monza.

19 giugno 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs