Milano

Milano, il Pirellone elogia Teatro Blu: a Varese cultura internazionale

L'assessore regionale alle Culture Cappellini e la regista ed attrice Priori

L’assessore regionale alle Culture Cappellini e la regista ed attrice Priori

Dopo le ricche presentazioni a Villa Recalcati e a Palazzo Estense a Varese, Silvia Priori ha rilanciato le iniziative di Teatro Blu al Pirellone. E così si è espressa l’assessore alle Culture, Identità e Autonomie di Regione Lombardia Cristina Cappellini, presentando il ‘Varese Festival dei Mondi’ e il ‘Terra e Laghi’, due “creature” di Teatro Blu: ”I Festival promossi dal Teatro Blu di Cadegliano sono esempi concreti della vitalità e virtuosità culturale della nostra Regione”.

“Le proposte di ‘Teatro Blu’ – ha detto ancora l’assessore seduta accanto a Silvia Priori – sono un simbolo della vivacità del territorio dell’Insubria sotto il profilo culturale e hanno anche il pregio di aver attivato consolidate e fruttuose collaborazioni con la vicina Svizzera”. ”Un aspetto, questo, – ha continuato – che riteniamo prioritario nelle nostre strategie culturali”.

“Piace notare – ha sottolineato l’assessore – che il ‘Varese Festival dei Mondi’, che si richiama a quello ‘dei Due Mondi’ di Spoleto, rappresenta un’importante attività preparatoria all’Expo e anche una grande occasione per portare in scena anteprime come ‘Sur’, un teatro-concerto di e con Silvia Priori e Roberto Gerbolès, che è stato presentato a ‘Next’, la borsa del teatro promossa e sostenuta da Regione Lombardia”. Il ‘Varese Festival dei Mondi’ si svolgerà dal 20 al 30 giugno nei luoghi più suggestivi di Varese, permettendo quindi di valorizzare il territorio, seguendo tre aree tematiche: arte e cultura, sport ed enogastronomia.

Dal 1 luglio e fino al 22 novembre spazio al Festival internazionale di teatro dell’Insubria. “Si tratta di un progetto che travalica i confini della nostra regioneregione – ha sottolineato l’assessore -, coinvolgendo parte del Piemonte e della Svizzera e che vede Regione, Provincia, Agenzia del turismo di Varese e Regio Insubrica unite per la promozione della cultura e dello spettacolo locale, con la contaminazione di produzioni dai tre continenti, che esaltano i luoghi più belli dell’Insubria”.

“La qualità di questi Festival deriva anche dal sostegno attivo di molti soggetti, istituzionali e non. Oltre al supporto della Regione e del Comune di Varese, degno di nota è stato l’impegno della Provincia di Varese – ha concluso l’assessore Cappellini – a dimostrazione che, prima di definire le Province ‘enti inutili’, qualcuno avrebbe dovuto considerare con onestà intellettuale il loro importante ruolo, anche sul piano culturale, e come esse siano sempre state un punto di riferimento per ciascun territorio”.

 

 

 

 

16 giugno 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs