Varese

Cortisonici ragazzi, premiati gli allievi della Vaccarossi di Cunardo

Foto di gruppo per gli allievi di Cunardo

Foto di gruppo per gli allievi di Cunardo

Premiati per un cortometraggio dedicato alla LIS, la lingua dei segni, gli studenti della classe I B della scuola secondaria di primo grado Vaccarossi di Cunardo. Ai ragazzi è andato il prestigioso premio del pubblico assegnato nel weekend durante la decima rassegna “Cortisonici ragazzi”.

«Con i nostri studenti abbiamo deciso di scegliere il tema della lingua dei segni che tutti loro stanno imparando – hanno spiegato le docenti Miriam Gant, Iolanda Brenga e Samanta Severgnini che hanno coordinato il progetto – per poter comunicare con un loro compagno di classe sordo e facilitare il suo inserimento nel gruppo. Il cortometraggio è stato girato con la collaborazione di Mauro De Paoli, docente LIS, e Mauro Dori, futuro docente LIS, che ringraziamo per il prezioso contributo».

Dopo un anno di lavoro, l’opera degli studenti di I B è stata trasmessa per la prima volta lo scorso giovedì presso il Cinema Teatro Nuovo di Varese e ha subito riscosso successo tra il pubblico. «Per realizzare il video – hanno commentato le insegnanti – i ragazzi si sono ispirati alla loro esperienza reale legata alla vita quotidiana di classe. Dalle immagini, emerge il desiderio di infrangere la barriera del silenzio e scoprire che ci sono modi diversi per comunicare con persone speciali».

Il lavoro dei ragazzi dell’Istituto Vaccarossi mirava anche a sensibilizzare e richiamare l’attenzione su un problema di scottante attualità: il riconoscimento della LIS anche in Italia. Una lingua valida a tutti gli effetti e utilizzata da moltissime persone sorde ma che, nel nostro Paese, non è ancora stata riconosciuta dalla legge. Dopo la premiazione lo scorso venerdì, l’amministrazione comunale ha scelto di proiettare il cortometraggio domenica sera presso il parco Formentano.

«Anche la comunità cunardese ha apprezzato moltissimo il lavoro degli studenti – hanno concluso le docenti – . Il video è stato un lavoro sentito, ideato, gestito e realizzato interamente dai ragazzi con il sostegno di noi insegnanti e un gesto concreto per sostenere l’importanza della LIS per la comunicazione con gli studenti sordi».

I nomi degli studenti che hanno partecipato al progetto: Aldi Arapay, Alessio Avai , Gabriele Belli, Alessio Binda, Arianna Chiodo, Amine Ennami, Said Khallaf, Dennis Luca, Mattia Mascia, Mattia Miranda, Erika Monaco, Alice Paternuosto, Elisa Prevostini, Alice Sabaini, Alessandro Valsecchi, Sara Vigezzi, Alicia Ventrice, Silvia Zandegù.

10 giugno 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs