Varese

A Biumo Superiore si festeggiano i 100 anni di Suor Barberina

tokl - Copia - CopiaDomenica 1 giugno alla casa dell’Immacolata di Biumo Superiore si festeggeranno i 100 anni di Suor Barberina, al secolo Maria Trecchi. Suor Barberina è nata a Corgeno di Vergiate il 28 maggio del 1914, un mese esatto prima dell’attentato di Sarajevo che segnò l’inizio della prima guerra mondiale. Ai suoi tempi l’Italia aveva circa 36 milioni di abitanti, Varese poco più di 20 mila, c’erano ancora il Kaiser, lo Zar, l’impero Austro-Ungarico e l’Impero Ottomano.

Non c’erano ancora la provincia di Varese, la radio, le autostrade, il telefono stava appena diffondendosi, l’illuminazione elettrica e l’acqua corrente erano una rarità, specialmente nei paesi come il suo.

Dopo qualche anno di lavoro come tessitrice allo stabilimento di Varano Borghi, Maria Trecchi entrò in convento il 29 ottobre del 1938, a Genova, dalle Suore Cappuccine di Madre Francesca Rubatto, e prese i voti l’anno successivo.

In oltre sessan’tanni, Suor Barberina ha visto crescere e morire varie generazioni di varesini,  prima all’asilo Eligio Ponti e poi alla casa di riposo Maria Immacolata, i due luoghi dove ha prestato il suo servizio. Sono ancora celebri i suoi corsi di taglio e cucito, la distribuzione della stampa all’oratorio, e molto altro ancora.

I festeggiamenti cominceranno con la Messa alla Chiesa di S. Giorgio alle ore 10, cui farà seguito un breve rinfresco.

30 maggio 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs