Varese

Varese, riapre collezione dei fratelli Castiglioni. Prudenza sui tempi

I due fratelli Castiglioni

I due fratelli Castiglioni

Riapre al pubblico, nella dependance di Villa Toeplitz, la collezione di reperti etno-archeologici donata al Comune di Varese dai fratelli Angelo ed Alfredo Castiglioni. Una struttura che è rimasta chiusa e che al momento non è fruibile. Oggi la giunta ha deliberato la concessione in comodato d’uso della collezione all’associazione culturale “Conoscere Varese”.

“E’ la terza apertura di uno spazio museale – ha dichiarato l’assessore alla Cultura Longhini -, dopo la sezione risorgimentale e la sezione archeologica di Villa Mirabello. La collezione è un patrimonio importante: lo spazio sarà allargato, non solo il primo piano della dependence, ma anche i due terzi del piano terra saranno allestiti con i reperti”.

L’associazione si occuperà della valorizzazione della collezione, in particolare attraverso la gestione di visite didattiche rivolte alle scolaresche, garantendo l’apertura al pubblico della struttura inizialmente per il weekend, con l’intenzione poi di ampliare gli orari. Un servizio di qualità a costo zero per l’amministrazione, perché non avrà personale impegnato.

Con prudenza il Comune dice che durante l’estate si procederà a piccoli lavori di sistemazione della sede e che, presumibilmente, la riapertura potrebbe essere a settembre.

27 maggio 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Varese, riapre collezione dei fratelli Castiglioni. Prudenza sui tempi

  1. gabriella il 5 agosto 2014, ore 18:13

    chi è l’associazione conoscere Varese

Rispondi

 
 
kaiser jobs