Politica

Sea Handling, la forzista Comi: i sacrifici vanno chiesti ai manager

Lara Comi

Lara Comi

L’europarlamentare Lara Comi, che è candidata alle Europee per Forza Italia, interviene sulla vicenda di Sea Handling, società su cui grava una maxi multa dell’Ue  di 452 milioni di euro

Dichiara la Comi: “Mi auguro che con la nascita della nuova società, Airport Handling, che vedrà la luce il primo luglio, non si proceda al taglio del personale di Sea Handling, che ha già dovuto patire un lungo e travagliato periodo per una vicenda di cui non ha colpe”.

“Mi unisco pertanto ai 2300 lavoratori – prosegue la Comi -, cui va la mia piena solidarietà e comprensione per le loro giuste preoccupazioni e mi auguro che si voglia evitare un piano esuberi volto, a quanto pare, al risparmio di 20 milioni sul costo del lavoro, che sarebbe penalizzante per il territorio e per Malpensa”.

“L’auspicio – conclude – è che in questa fase delicata si trovi invece il modo di scongiurare la perdita dell’occupazione con forme anche di  ammortizzatori sociali. Non è giusto che la spending review sia pagata da chi oggi è già in difficoltà e ha una famiglia da mantenere. Se ci devono essere dei sacrifici, questi andrebbero in primis chiesti ai manager”.

 

21 maggio 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs