Politica

Varese, lettera Ncd ai candidati: famiglia e difesa della vita i nostri pilastri

bambini_che_leggonoIl Nuovo Centrodestra della Provincia di Varese mette al centro i temi della vita, della famiglia e del terzo settore e invia una lettera aperta ai propri candidati: “tre sono i pilastri fondamentali su cui si basa la nostra idea di Europa: la famiglia fondata sul matrimonio tra uomo e donna; la difesa della vita dal concepimento fino al termine naturale; il sostegno e valorizzazione di tutte le realtà protagoniste del terzo settore”.

Secondo NCD “in questo momento storico, in Europa, assistiamo a una vera e propria emergenza culturale che produce un progressivo processo di invecchiamento della popolazione europea, una diminuzione del tasso di natalità e un approccio sempre più ideologico alla ‘teoria di genere’, che si basa su un’idea di persona e di famiglia che rinnega e contraddice la stessa struttura naturale di uomini e donne. Mentre tutto questo passa sotto il silenzio generale, noi, chiediamo a coloro che dovranno rappresentarci in Europa, che si esprimano chiaramente per la centralità della persona umana e della famiglia, la tutela della vita, anche tramite un sostegno concreto alle giovani madri, coppie e nuclei famigliari in difficoltà; aiuto e tutela per le famiglie, soprattutto le più numerose, grazie a una seria applicazione del quoziente famigliare nella gestione dei servizi essenziali.

Un’altra emergenza su cui NCD intende far fronte è quella delle nuove povertà: “l’aumento della disoccupazione e la difficoltà nel ricollocamento ha generato gravi disagi e la necessità di una soluzione ai bisogni concreti e primari nella società, a cui lo Stato, e nemmeno l’Unione europea, nel suo complesso può far fronte in maniera puntuale. Per questo vogliamo dedicare il nostro impegno politico a sostenere e valorizzare quelle persone di buona volontà e tutti i protagonisti del terzo settore e del volontariato che, ancor meglio delle istituzioni pubbliche, ogni giorno, con passione e dedizione stanno di fronte a questa domanda, non fornendo solo un sostegno materiale – pur necessario – ma che, molte volte, rappresenta un tentativo di risposta educativa e culturale.

Infine una sottolineatura sull’importanza del voto del prossimo 25 maggio: “Se pensiamo che circa l’80% dei provvedimenti – anche sui temi fin qui approfonditi – che vengono applicati in Italia sono diretta conseguenza di decisioni prese a Bruxelles, possiamo facilmente comprendere con evidenza come sia assolutamente decisivo partecipare attivamente a queste elezioni europee e scegliere i candidati da votare per rappresentarci in Europa”.

20 maggio 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs