Varese

Varese, i Garibaldini di Barion fanno festa a Curtatone e Montanara

Alcuni membri dell'Associazione Varese per l'Italia in Sala Montoli a Palazzo Estense

Alcuni membri dell’Associazione Varese per l’Italia in Sala Montoli a Palazzo Estense

Tornano alla carica i Garibaldini di Varese. L’associazione Varese per l’Italia – 26 maggio 1859, con il presidente Luigi Barion, Paola Bassani vedova Valcavi, un po’ la madrina dell’associazione, Leonardo Tomassoni, Agostino Savoia, Roberto Gervasini, Angelo Monti e Ambrogio Vaghi, presenta due iniziative che, come consueto per questa associazione, punta a rilanciare i valori di libertà e democrazia del nostro Risorgimento.

Quest’anno i Garibaldini varesini sono costretti ad anticipare la tradizionale manifestazione per ragioni elettorali. Così la manifestazione che ricorda la grande battaglia garibaldina vittoriosa contro il feldmaresciallo Urban che avvenne il 26 maggio 1859 è stata programmata per sabato 17 maggio. Partenza del corteo con divise e bandiere, oltre alla banda di Velate e con la presenza del gonfalone del Comune di Varese, alle ore 17.45 da piazza Carducci e arrivo in Piazza del Garibaldino alle ore 18. Relatrice, quest’anno, la professoressa Margherita Giromini. L’appello dell’associazione presieduta da Barion a tutti i varesini è di esporre il tricolore.

Ma l’evento che i Garibaldini guardano con più entusiasmo è la manifestazione a Curtatone e Montanara, organizzata sabato 24 maggio. Come rimarca Barion, l’intento è apertamente polemico e in contrasto con la scelta del presidente Maroni di istituire la festa della Regione Lombardia il 29 maggio, giorno in cui nel 1176, a Legnano, la Lega dei Comuni lombardi sconfisse l’esercito del Sacro Romano impero germanico. Al contrario i Garibaldini di Varese intendono celebrare la battaglia di Curtatone e Montanara, che in realtà si svolse il 29 maggio 1848, una delle grandi battaglie della Prima Guerra di Indipendenza. “La nostra festa, a dfferenza di quella di Maroni, non divide, ma unisce – spiega Barion -. Come confermano le numerose adesioni che ci sono già arrivate da Napoli, Firenze, Livorno e Como”.

 

14 maggio 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs