Varese

Varese, Concerto per due pianoforti targato Medici con l’Africa-Cuamm

La locandina

La locandina del comcerto

Sabato 17 maggio, alle ore 21, sul palco del Teatro Apollonio di Varese, è in programma “Concerto per due pianoforti“, evento di beneficenza organizzato da Medici con l’Africa-Cuamm di Varese per il progetto “Prima le mamme e i bambini”. Protagonisti del concerto i musicisti Roberto Plano e Paolo Paliaga. Ingresso di 20 euro: il ricavato andrà a Medici con l’Africa-Cuamm per l’ospedale di Wolisso-Etiopia.

L’evento ha collaborazione del Comune di Varese e il patrocinio di Associazione Italiana Odontoiatri, Amici per l’Africa, Provincia di Varese, Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della provincia di Varese, Università degli Studi dell’Insubria.

Prevendita in teatro, telefonando al numero 0332.247897 oppure rivolgersi all’indirizzo mail mediciconlafricavarese@gmail.com

Medici con l’Africa Cuamm è la prima organizzazione italiana che si spende per la promozione e la tutela della salute delle popolazioni africane. Dal 1950, quando è stata fondata con il nome di CUAM – (Collegio Universitario Aspiranti Medici Missionari ) Medici con l’Africa realizza progetti a lungo termine per garantire aiuto, assistenza, cure in una prospettiva di sviluppo e cooperazione, per rendere l’accesso ai servizi sanitari disponibile a tutti.

Oggi Medici con l’Africa Cuamm è presente in 7 paesi (Angola, Etiopia, Mozambico, Sierra Leone, Sud Sudan, Tanzania, Uganda) con 157 operatori e 33 progetti, con i quali appoggia 15 ospedali, 23 distretti, 3 centri di riabilitazione motoria, 5 scuole infermieri e 3 università. Il gruppo Medici con l’Africa Cuamm Varese, in particolare, sostiene il progetto “Prima le mamme e i bambini” per garantire il parto gratuito e sicuro a tante mamme africane e la cura dei loro bambini. Obiettivo del progetto è di arrivare progressivamente, nell’arco di 5 anni, a 125.000 parti assistiti, tutelando in tal modo particolarmente la salute materno-infantile, nel delicato momento della maternità.

 

14 maggio 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs