Varese

Varese, nuovo parcheggio, Amici Sacro Monte puntano su piazzale Montanari

Ambrogina Zanzi, presidente Amici del Sacro Monte

Ambrogina Zanzi, presidente Amici del Sacro Monte

Continua il dibattito sul parcheggio che dovrebbe sorgere alla Prima Cappella del Sacro Monte di Varese. Interviene Ambrogina Zanzi, che è presidente dell’Associazione Amici del Sacro Monte: “Ci pare doveroso avanzare alcune riserve sul luogo deputato per l’allocazione di un autosilo presso la Chiesa dell’Immacolata con accesso e uscita su una doppia curva”.

Continua la Zanzi: “La nostra Associazione, pur essendo d’accordo su qualche intervento limitato e delicato in vetta, è favorevole ad un contenimento del traffico automobilistica privato con la creazione e il potenziamento, in alternativa, di un’offerta qualificata e razionalizzata del servizio pubblico come mezzo da privilegiare per raggiungere il borgo”.

Una proposta arriva dal presidente degli Amici del Sacro Monte: “Alla prima Cappella da decenni viene considerata l’opportunità di realizzare un capiente parcheggio articolato su alcuni livelli con accesso da piazzale Montanari, a lato della linea di servizio pubblico verso la funicolare. Il progetto potrebbe indubbiamente favorire un più intenso utilizzo della funicolare, oggi abbandonata a sé stessa con ingenti gravami a carico della collettività. Alla stazione di monte della stessa si potrebbe aggiungere, come molti hanno proposto, un sistema di scale mobili per facilitare l’arrivo al Santuario”.

Tuttavia la Zanzi aggiunge che “l’ipotizzato cantiere da allestire nei pressi della Chiesa dell’Immacolata, con il rischio di inevitabili incidenti e penalizzando l’accesso a Santa Maria per lungo tempo, potrebbe compromettere il patrimonio Unesco, tanto più che la roccia della montagna è molto resistente e si dovrà probabilmente ricorrere ad esplosivi per effettuare gli scavi. Tale problema si è già evidenziato durante la costruzione degli ascensori che conducono al Santuario”. 

Ecco allora la proposta degli Amici del Sacro Monte per il nuovo parcheggio: “erché non realizzare l’opera in Piazzale Montanari dove il cantiere creerebbe un limitato disturbo, i costi sarebbero notevolmente inferiori e il raccordo con il percorso pubblico verso la funicolare sarebbe immediato? Tale soluzione raggiungerebbe, inoltre, l’obiettivo di salvaguardare la Chiesa dell’Immacolata, prima postazione di quel prezioso Patrimonio Unesco dei Sacri Monti Lombardi e Piemontesi del quale quest’anno si è celebrato il primo decennale dalla proclamazione”.

9 maggio 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs