Varese

Varese, il pregiudizio meridionale, un libro di De Francesco a Villa Mirabello

Una foto storica

Una foto storica

Un interessante volume, rigorosa ricostruzione storica, ma anche presentazione di tematiche di grande attualità, sarà proposto a Varese venerdì 9 maggio 2014, alle ore 17.30, presso il Museo Civico di Villa Mirabello – Sezione risorgimentale.

Al centro dell’attenzione il volume dello storico Antonino De Francesco “La palla al piede. Una storia del pregiudizio antimeridionale” (il libro è pubblicato dalla Feltrinelli).  Alla presentazione del volume interverranno Giuseppe Armocida, Andrea Giacometti, Carlo Lacaita e Marco Vitale. Coordinerà il confronto Marina Cavallera e sarà presente l’autore.  In collaborazione con il Comitato Varesino dell’Istituto per la Storia del Risorgimento italiano e Società Storica Varesina.

Antonino De Francesco è nato a Milano nel 1954, è ordinario di Storia Moderna presso l’Università degli Studi di Milano. Ha dedicato ricerche alla storia del movimento democratico in Francia e Italia con particolare riguardo alla storia della Rivoluzione Francese e del mezzogiorno in Età moderna. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo: Il governo senza testa. Movimento democratico e federalismo nella Francia rivoluzionaria, 1789 – 1795 Morano 1992; VincenzoCuoco.Una vita politica, Laterza 1997; 1799. Una storia d’Italia, Guerini e Associati 2004; con Manuela Albertoni ha pubblicato presso. Palgrave Rethinking the Atlantic World. Europe and America in the Age of democratic Revolutions nel 2009. E’ fresca di stampa la monografia The Antiquity of the Italian Nation. The Cultural Origins of a Politacal Myth in Modern Italy, 1796 – 1943, Oxford University Press 2013.

Il volume “La palla al piede. Una storia del pregiudizio antimeridionale” Milano Feltrinelli 2012 - ”L’antimeridionalismo è certo una giudizio tanto sommario quanto incocludente, che nulla toglie e molto (purtroppo) aggiunge ai problemi dell’Italia unita, perchè favorisce in declino delle deprecazioni e permette alle rappresentazioni, presto stereotipate, di prendere il sopravvento. Ed è ovviamente anche un discorso eversivo, perchè corre sempre a rimette in discussione il valore stesso dell’unità italiana”.Il volume ha vinto Il Premio Letterario Basilicata, XLII Edizione, per la sezione Saggistica storica nazionale.

4 maggio 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs