Varese

Varese, 30 anni ma non li dimostra. Presentata la “biografia” di Uni3Varese

Un momento della presentazione

Un momento della presentazione

La presentazione ufficiale si terrà, al Salone Estense, il 7 giugno, ma oggi, in quella che poteva essere considerata un po’ un’anteprima, il pubblico era numeroso e qualche docente dei corsi ha fatto capolino. Nel pomeriggio, nell’Aula Magna dell’Università dell’Insubria, alla presenza del magnifico rettore Alberto Coen Porisini, è stato presentato uno spaccato importante della vita culturale della città: il volume “tu eD io insieme”, che ripercorre trent’anni di Uni3Varese. Un’opera corposa che compendia in 250 pagine tre decenni di incontri, dibattiti, iniziative che l’associazione culturale “Carlo Nasoni” ha realizzato nella città giardino. Un’associazione dalla vita lunga, ma vivace come un ragazzino.

A presentare il volume, sul palco dell’Aula Magna, la presidente Pina De Maria, un vero vulcano di idee, a capo dell’associazione dal 2010,  insieme al vicepresidente, il giornalista Giancarlo Angeleri, raffinato musicologo, e l’altro vice Marco Castiglioni. A rappresentare il Comune, l’assessore Ida Maria Piazza. Come docenti anche il professor Giampaolo Cottini e l’avvocato Ferruccio Zuccaro.

A sfogliare il volume celebrativo, dalla bella grafica curata da Raffaela Armanti, si è sorpresi dalla vastita e quantità degli interessi culturali dell’associazione guidata dalla De Maria. Ma non è questo il dato fondamentale di questo volume dal ricchissimo apparato fotografico: ciò che risalta è la capacità di Uni3Varese di mettere in contatto, far dialogare mondi che viaggiano senza il minimo contatto. Grazie agli incontri organizzati da questa realtà, mondi distinti e distanti riescono a venire a contatto e a riunire le mille voci della cultura a Varese. Un merito di cui va dato atto all’associazione dal “pioniere” Carlo Nasoni.

 

28 aprile 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs