Varese

Uni3 Varese, un volume fotografico ripercorre 30 anni di iniziative

Una delle iniziative di Uni3 Varese

Una delle iniziative di Uni3 Varese

Doppio appuntamento di festa per Uni3 Varese-Associazione culturale “Carlo Nasoni”. Si tratta di quella che la presidente, Giuseppina De Maria, definisce “cerimonia del dono”, in cui sarà presentato e donato il volume fotografico sui trent’anni della storia associativa

Il primo appuntamento è veramente prossimo, perché si svolgerà il 28 aprile 2014, alle ore 15,30 presso l’Aula Magna dell’Università dell’Insubria di Varese, sede di attività, generosamente offerta dalle istituzioni varesine, per le nostre lezioni. Una data riservata ai soci, ma sarebbe ulteriormente significativa, se fosse condivisa dalla presenza dei docenti, almeno alcuni, (impegni permettendo) per sottolineare il valore della relazione che ogni nostro momento d’incontro esalta.

Il secondo evento si terrà il 7 giugno 2014, alle ore 10.00, presso il Salone Estense, altra prestigiosa sede, gentilmente offerta dall’Amministrazione Comunale.

Essendo un libro storicizzante, “tu eD io insieme” è impostato in modo da documentare un bellissimo “viaggio nel tempo”, da cui deve emergere la continuità nel cambiamento. Sono le foto a scorrere per raccontare ed uniscono il passato più recente, di cui abbiamo testimonianza, alle origini, perché non vogliamo dimenticare coloro che ci hanno preceduti ed hanno posto le fondamenta, per consentirci di divenire quello che siamo. Il libro vive nella sinergia di un naturale “connubio” fra personaggi di rilievo nell’ambito della cultura, delle professioni, della società civile o istituzionale ed un’assemblea straordinariamente partecipe che, pur nel suo essere eterogenea in tutto, per età, formazione, esperienza, sceglie di arricchirsi ogni giorno di più.

Il volume è realizzato dai soci, esperti, ma volontari. Ognuno ha fatto una sua parte, anche chi non compare. Il fascino sta proprio in questo, nell’umanità disinteressata dello scambio e della condivisione dei saperi, da cui nascono o si consolidano altri rapporti d’amicizia e stima. E’ una sorta di affresco corale in cui ogni momento d’incontro resta fotografato per prolungarsi vicenda concatenata di tanti vissuti. Servirà alla memoria, quando altri volontari subentreranno a noi, per caso o per scelta. Potrà ricongiungere così il filo della Storia, iniziando da “Varese ed oltre”. A noi tutti spero regali l’emozione di ritrovarci “tu eD io insieme”.

21 aprile 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs