Regione

Regione, a Pasqua l’agriturismo è trendy. E ci si arriva on line

Saranno 20 mila i lombardi che a Pasqua sceglieranno l'agriturismo

Saranno  oltre 25 mila i lombardi che a Pasqua sceglieranno l’agriturismo

Oltre 25 mila lombardi sceglieranno un agriturismo per i giorni di Pasqua. La stima dell’associazione Terranostra è riferita al totale delle 1.415 oasi del relax esistenti in Lombardia. Una rete – spiega la Coldiretti regionale – che può contare anche su una nuova mappa on line attiva su www.lombardia.terranostra.it che permette di geolocalizzare le aziende e di vedere cosa c’è nei paraggi: dai monumenti ai luoghi sacri, dalle bellezze naturali a quelle architettoniche.

“Internet e le nuove tecnologie – spiega Ettore Prandini, Presidente di Coldiretti Lombardia – stanno diventando strumenti sempre più diffusi per organizzare le vacanze e scegliere i posti”. Secondo una rilevazione della Coldiretti regionale sugli accessi al sito degli agriturismi di Terranostra Lombardia, quasi il 30% degli utenti usa un tablet o uno smartphone. Sul totale della quota di internauti mobili – aggiunge la Coldiretti Lombardia – il 70% lo fa con un cellulare di ultima generazione, mentre gli altri con una “tavoletta” elettronica.

La domanda agrituristica on line in Lombardia – spiega la Coldiretti regionale – coinvolge per il 90 per cento gli italiani, mentre per quanto riguarda la quota degli stranieri: il 38% è rappresentato da svizzeri e tedeschi, il 18% da inglesi e americani, il 9% dai francesi e a seguire olandesi, belgi, spagnoli e altre nazionalità. Negli ultimi dieci anni il settore agrituristico in Lombardia è cresciuto del 180% nonostante la crisi, passando da 500 a 1.415 strutture, arrivando a costituire un patrimonio potenziale di 7 mila posti letto e oltre 50 mila pasti al giorno.

17 aprile 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs