Varese

Varese, Aula studio Forzinetti, è qui il degrado. Risponde l’assessore

I ragazzi della ASVP

I ragazzi della ASVP

L’Aula studio Forzinetti che si trova in piazza XX Settembre a Varese viene gestita da un organismo formato da studenti, che eleggono ogni anno un nuovo presidente. Una realtà apolitica, fatta solo dagli utenti, tantissimi, che ogni giorno si recano nell’aula per studiare, preparare esami universitari, incontrare i compagni di studio. Questa realtà si chiama Associazione Studenti di Varese e Provincia (ASVP), e in questo momento è presieduta da Giorgia Bigai, una giovane studentessa intelligente e determinata, che gestisce l’Aula insieme ad un Consiglio formato da cinque ragazzi.

Ed è proprio da loro, che gestiscono l’Aula studio insieme a volontari anziani del Comune, che parte l’Sos: “Questo è uno spazio importante – dice Giorgia -, dove passano circa 1500 studenti ogni settimana, circa 200 ogni giorno. Stiamo incontrando grosse difficoltà a portare avanti il progetto, siamo lasciati soli”. Ci sono punti della struttura davvero ammalorati: i gradini della scala che porta all’aula, i bagni che presentano vistosi segni di umidità, un ascensore bloccato da tempo, che impedisce ai disabili di usufruire della struttura.

C’è una convenzione tra Comune, proprietario dei locali, e l’associazione che gestisce l’Aula, ma il Comune appare piuttosto assente. Al punto che gli studenti si sono pagati di tasca loro l’imbiancatura interna ed esterna, così come si caricano delle spese per avere il Wi-Fi. Ma, come dice Giorgia, “abbiamo anche dovuto provvedere noi a dotare i bagni di carta igienica”. I problemi dell’Aula sono stati più volte sollevati dal consigliere Pd Giampiero Infortuna, ma i ragazzi chiedono che il Comune, sindaco e assessore competente, rispondano al loro appello. Tanto più che è l’unica aula di studio che apre alle prime ore del mattino e chiude a mezzanotte, e non chiude in occasione di feste come quelle natalizie, essendo frequentata da ragazzi di culture e religioni diverse.

Abbiamo girato subito le richieste all’assessore comunale a Persona e Famiglia, Enrico Angelini, le questioni sollevate dai ragazzi. Angelini non chiude la porta al dialogo: “Senza dubbio l’Aula Forzinetti è un importante luogo di ritrovo. Certo, condivido l’esigenza espressa dai ragazzi per sistemare la struttura. E posso garantire di avere in più occasioni sollecitato i tecnici del Comune”.

FOTO

16 aprile 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Varese, Aula studio Forzinetti, è qui il degrado. Risponde l’assessore

  1. Un patrimonio comune | g.infortuna il 17 aprile 2014, ore 20:05

    […] Un patrimonio comune […]

Rispondi

 
 
kaiser jobs