Varese

Varese, in bici da Londra a Varese per l’Ematologia. Festa per l’arrivo

L'Ospedale di Circolo di Varese

L’Ospedale di Circolo di Varese

Sono partiti da Londra in bicicletta e ora stanno attraversando mezza Europa. Sono Luke Pobsonby e i suoi compagni di viaggio, ragazzi inglesi uniti da uno scopo solidale: sostenere l’Ematologia dell’Ospedale di Circolo di Varese, dove Luke è stato curato e guarito dalla Leucemia, e l’AIL Varese onlus, l’associazione che supporta e finanzia l’attività del reparto varesino.

L’arrivo è in programma per giovedì 24 aprile, intorno alle ore 12, davanti all’ingresso principale dell’Ospedale di Circolo, in via Guicciardini. E’ proprio l’Ospedale, infatti, la meta finale e simbolica di questo lungo tragitto in bicicletta a tappe, di cui l’ultima da Lugano a Varese. Per l’occasione sarà allestito un traguardo e un piccolo rinfresco. Saranno presenti il Direttore generale, Callisto Bravi, il Direttore dell’Ematologia, Francesco Passamonti, il presidente di AIL Varese onlus, Gianfranco Mombelli.
Luke Ponsonby, cittadino inglese, si trovava nel febbraio 2012 a Varese per imparare a pilotare un elicottero presso la società Agusta Westland. A seguito di un malore, veniva portato al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Circolo di Varese, dove gli fu diagnosticata una leucemia acuta linfoblastica.

In seguito fu ricoverato nel reparto di Ematologia dell’Ospedale dove è stato curato dal Prof. Passamonti e da tutta la sua équipe, medici e infermieri, con alta professionalità e grande umanità.

Grazie non solo alle cure ma anche al sostegno morale dei nostri specialisti e degli amici, che venivano a trovarlo da Londra, e all’affetto della sua famiglia, Luke è riuscito a combattere e sconfiggere la malattia che lo aveva colpito a soli 26 anni, e ha concluso l’iter medico con il trapianto di midollo osseo all’Ospedale di Pavia.

Durante la lunga degenza in Ematologia a Varese, Luke ha però sentito la necessità, per lui e per tutti i pazienti, di avere un locale adeguato con tutti i confort per trascorrere con i propri famigliari e amici le ore interminabili tra una terapia e l’altra.

Ha deciso così di dare il via ad una raccolta fondi per attrezzare la sala accoglienza del reparto e per ringraziare il Prof. Passamonti e la sua équipe. Partirà da Londra in bicicletta con alcuni amici e arriverà il prossimo 24 aprile davanti all’Ospedale di Circolo. Questo grande gesto di gratitudine verso coloro che gli hanno ridonato la gioia di vivere vuole essere anche un sentito dono per la nostra città ma soprattutto per tutte le persone a cui la vita ha purtroppo riservato momenti di dure prove e di sofferenza.

Tutti i dettagli e gli estermi per effettuare donazioni sul sito http://londontovarese.wordpress.com/

 

14 aprile 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs