Varese

Varese, Maroni alla battaglia di Malpensa. “Se sacrificata, reagiremo”

L'aeroporto di Malpensa

L’aeroporto di Malpensa

“Ho già più volte lanciato l’allarme su Malpensa e questo allarme è arrivato. Adesso attendiamo di sapere che decisione prenderà il Governo: mi auguro che sia una decisione che non penalizzi il sistema aeroportuale lombardo ma temo che sarà così, temo che per favorire Etihad per prendersi Alitalia sarà sacrificata Malpensa e questo a noi non va bene. Questo lo sa il ministro delle Infrastrutture e lo sa anche il Governo”. Lo ha spiegato il presidente della Regione Lombardia al suo arrivo a Varese a Villa Ponti per l’assemblea di Confagricoltura Varese.

“Se questo dovesse succedere – ha avvertito il governatore lombardo – reagiremo perché non possiamo accettare che un investimento così importante finisca nel nulla e che un hub strategico come Malpensa sia penalizzato per favorire qualcun altro. Come reagiremo? In tanti modi e ci sarà un’alleanza dei territori, perché non possiamo accettare che ancora una volta Roma penalizzi i nostri territori”.

“L’ingresso di Regione in Sea?  - ha detto Maroni -. Se Malpensa come temo venisse danneggiata la Regione Lombardia non avrebbe nessun interesse ad entrare in una quota di una società che vede uno dei suoi asset principali, Malpensa, così danneggiati. E di questo ne ho già parlato con il sindaco di Milano”.

13 aprile 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs